The Sbsd – Ep

The Sbsd - Ep: Scariche di rabbia e passione nelle sette tracce contenute in questo disco dei SBSD (Sick Boys, Small Dicks), formazione...

The Sbsd – Ep

Scariche di rabbia e passione nelle sette tracce contenute in questo disco dei SBSD (Sick Boys, Small Dicks), formazione di Imperia.

Provati dall’aspro ambiente della riviera non rimane che la scelta della musica a queste nuove leve e si può dire che sia stata sicuramente una buona scelta.
I brani si susseguono uno dietro l’altro con fluiditĂ , vivacitĂ  regalando un piacevole ascolto e coinvolgimento dell’ascoltatore, senza diventare mai noiosi grazie all’alternanza di ritmiche e riff che spaziano tra diverse sonoritĂ , passando dal punk all’indie e, secondo me, includendo anche una certa vena psych.

E’ proprio questa sperimentazione che rende interessante la loro musica.
Altresì gli strumenti (comprese le corde vocali) fanno il loro lavoro e rendono merito al disco, contribuendo a un buon risultato finale.
Sicuramente la banda ha delle potenzialitĂ  e avendoli anche visti live posso dire che la loro figura la fanno.
Buon ascolto.

Tracklist:
1. Intro
2. Like Birds
3. Walking Guy
4. Falling Chairs
5. Succesful!
6. Morning Outside The Palace
7. Division

Line-up:
SBA-chicken vocal
SBT-out-tuned bass
SBAA-hammers
SBP-violin and woodblock

The SBSD-ep

Share:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn
Get The Latest Updates

Subscribe To Our Weekly Newsletter

No spam, notifications only about new products, updates.
No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

On Key

Related Posts

ZAKO – I

Durante una trasferta in Toscana per motivi familiari, per chi vi scrive si è presentata una splendida opportunitĂ : quella di vedere in azione, per la prima volta dal vivo, i leggendari Fuzztones in concerto a un’oretta d’auto di distanza da dove (temporaneamente) alloggiava. Colto l’attimo,

THEE HEADCOATS – IRREGULARIS (THE GREAT HIATUS)

Neanche il tempo di recensire l’album-raccolta “Failure not success” (pubblicato col moniker Wild Billy Childish & CTMF) che arriva subito un altro Lp, nel 2023, firmato dallo stacanovista inglese Billy Childish, poliedrico menestrello di culto, che per questa release ha riesumato gli Headcoats, che tornano

I miserabili di Ladj Ly

I miserabili di Ladj Ly

Dedicato a chi è d’accordo con la frase di Hugo che chiude la pellicola: “Amici miei, tenete a mente questo: non ci sono né cattive erbe né uomini cattivi. Ci sono solo cattivi coltivatori”.