iye-logo-light-1-250x250
Webzine dal 1999
Cerca
Close this search box.

Recensione : The Heart And The Void – Like A Dancer

Il sardo Enrico Spanu, nascosto dietro all'affascinante nome The Heart And The Void, debutta sulla breve distanza con l'ep autoprodotto Like A Dancer. Il disco, composto da quattro brani, si muove su delicati territori indie folk.

The Heart And The Void – Like A Dancer

Un paio di colpi di grancassa e parte il veloce scorrere, su melodie di chitarra, della rilassata For The Little While.
The Morning After, più autunnale e introversa, accarezza e avvolge con la sua malinconica dolcezza, mentre Empty House, pensierosa ed emotiva (ma allo stesso tempo energica), lascia spazio al piacevole malessere esistenziale della conclusiva When Winter Ends.

Enrico Spanu debutta nel migliore dei modi. I quattro brani presentati, tra ottime melodie, arrangiamenti minimali e idee interessanti, rapiscono con le loro venature malinconiche e riflessive.
Aspettando che arrivi il primo lavoro lungo, rimettiamo da capo questo più che piacevole Like A Dancer.

Tracklist:
01. For The Little While
02. The Morning After
03. Empty House
04. When Winter Ends

Line-up:
Enrico Spanu

Get The Latest Updates

Subscribe To Our Weekly Newsletter

No spam, notifications only about new products, updates.
No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE

Liede – Stare Bravi

L’intero disco, escluso qualche piccolo momento di fiacca, si fa notare per la buona qualità complessiva e per la presenza di almeno un paio di fiori all’occhiello

Phidge – Paris

Un disco per nostalgici, forse, ma di quelli ben fatti e in grado di mantenere una propria personalità

Psiker – Maximo

Con questi dieci brani, Psiker costruisce un ampio e personale tributo all’elettro pop italiano di fine anni ’90