The Cute Lepers Can’t Stand Modern Music

The Cute Lepers Can't Stand Modern Music: (1-2-3-4 GO RECORDS! in Usa, DAMAGED GOODS in Europa) da Seattle arrivano questi signori che sfornano un rock abbastanz...

The Cute Lepers Can’t Stand Modern Music

(1-2-3-4 GO RECORDS! in Usa, DAMAGED GOODS in Europa)
da Seattle arrivano questi signori che sfornano un rock abbastanza pompato, che tanti chiamano power pop, termine che aborro volentieri. I ragazzi in questione hanno fatto un cd gradevole e solare, che vi farà cantare i ritornelli mentre andate ad un appuntamento con una ragazza che forse vi darò delle gioie.

Forse. A parte i vostri guai sentimentali, il cd è davvero piacevole, anche se hanno una somiglianza spaventosa con i Jam di sua maestĂ  Paul Weller. Deto questo rimane un bel disco davvero, che senza tanti preamboli ti fĂ  passare in allegria un’oretta, strizzando l’occhio ora agli Screeching Weasel, ora ai Queers, anche se la matrice pop, sentire la voce per credere, è molto marcata. Anni fĂ  c’erano i maestri a fare queste cose, e i Cute Lepers sarebbero stati degli ottimi allievi, ora sono i Cute Lepers che hanno da insegnare qualcosa, e fareste bene a starli a sentire, poichè ci si può divertire anche con un cd, me n’ero quasi dimenticato.

www.thecutelepers.com

Share:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn
Get The Latest Updates

Subscribe To Our Weekly Newsletter

No spam, notifications only about new products, updates.
No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

On Key

Related Posts

ZAKO – I

Durante una trasferta in Toscana per motivi familiari, per chi vi scrive si è presentata una splendida opportunitĂ : quella di vedere in azione, per la prima volta dal vivo, i leggendari Fuzztones in concerto a un’oretta d’auto di distanza da dove (temporaneamente) alloggiava. Colto l’attimo,

THEE HEADCOATS – IRREGULARIS (THE GREAT HIATUS)

Neanche il tempo di recensire l’album-raccolta “Failure not success” (pubblicato col moniker Wild Billy Childish & CTMF) che arriva subito un altro Lp, nel 2023, firmato dallo stacanovista inglese Billy Childish, poliedrico menestrello di culto, che per questa release ha riesumato gli Headcoats, che tornano

I miserabili di Ladj Ly

I miserabili di Ladj Ly

Dedicato a chi è d’accordo con la frase di Hugo che chiude la pellicola: “Amici miei, tenete a mente questo: non ci sono né cattive erbe né uomini cattivi. Ci sono solo cattivi coltivatori”.