iye-logo-light-1-250x250
Webzine dal 1999
Cerca
Close this search box.

Recensione : Swarming – Cacophony Of Ripping Flesh: Recordings 2010 – 2012

Questa compilation raccoglie i brani composti dai due musicisti dal 2010 al 2012, più i due brani dell'unica uscita ufficiale della band, lo split con i Fetid Zombie risalente al 2010.

Swarming – Cacophony Of Ripping Flesh: Recordings 2010 – 2012

Nascosto in una fredda e putrida cantina di qualche maniero nascosto nelle desolate lande scandinave, trovato e rispolverato dalla Dead Beat Media questo inno al death metal old school, marcio e cattivissimo, non è altro che l’ennesimo progetto di Rogga Johansson, leader dei Paganizer e musicista instancabile, vero stakanovista del metal estremo, qui insieme a Lasse Pyykkö dei Hooded Menace.

Questa compilation raccoglie i brani composti dai due musicisti dal 2010 al 2012, più le due songs dell’unica uscita ufficiale degli Swarming, lo split con i Fetid Zombie uscito nel 2010.
Johansson alle prese con chitarra e voce , mentre al musicista finlandese toccavano batteria, basso e sei corde per questo altro buon esempio di death metal orrorifico e selvaggio, a tratti crust, con il growl catacombale di Rogga in arrivo dall’oltretomba.
Senza compromessi e con buon mestiere il duo scandinavo, creò un sound sporco, largamente influenzato dalla scena nordica, underground nel senso più puro del termine, musica infestata dai vermi della putrefazione, tra le sempre presenti accelerazioni e le frenate classiche del death metal vecchia scuola.
Una ventina di minuti immersi nel puro orrore in musica, in questa compilation spicca il growl di Johansson, uno zombie incatenato, nascosto al mondo nel buco di una caverna dove i resti umani fanno da pasto alle fameliche orde di ratti dal morso mortale.
Molto belle Hacksaw Holiday e Convulsing into Eternal Doom, brano tratto dallo split del 2010, per il resto il sound di questa compilation è death metal che più evil non si può, quindi una vero gioiellino per gli amanti del genere e per chi ama la musica del musicista svedese.
Se volete avere tutto, ma proprio tutto quello che esce da casa Johansson, fatelo vostro.

TRACKLIST
1. The Hideous Incantation
2. Reeking of the Bowels
3. It Came from the Graveyard
4. Hacksaw Holiday
5. Feasting on Drowned Flesh
6. Amputation Frenzy
7. Convulsing into Eternal Doom
8. Premature Embalming

LINE-UP
Lasse Pyykkö – Guitars, Bass, Drums
Rogga Johansson – Vocals, Guitars

SWARMING – Facebook

https://www.youtube.com/watch?v=IB8WEXt3P4A

Share:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn
Get The Latest Updates

Subscribe To Our Weekly Newsletter

No spam, notifications only about new products, updates.
No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE

Kensington – Control

La band capitanata da Casper Starreveld ha creato un album che ha il destino già scritto prima di arrivare all’orecchio dei fans, una raccolta di canzoni pregna di atmosfere melanconicamente melodiche, con più di un riferimento al rock alternativo degli ultimi vent’anni, molto britannico concettualmente, ma assolutamente già sentito sui canali e radio specializzate in musica e cultura indie.

The Pier – The Pier

Per gli amanti del genere un album da ascoltare a più riprese, ed una band da seguire visto l’enorme potenziale artistico.

Somnium Nox – Apocrypha

Con coraggio e personalità i due musicisti australiani incorporano in un’unica opera quella che è stata l’evoluzione del genere dagli ormai lontani primi anni novanta