Strange Hands-Dead Flowers

Strange Hands-Dead Flowers 2 - fanzine

Strange Hands-Dead Flowers

Come al solito stamattina ti sei svegliato nella tua comune lungo la costa della California e insieme ai tuoi compagni ti sei messo a sperimentare varie sostanze e cerchi di raggiungere nuovi stati di coscienza.

nvece no.
Però quello che traspare dalla musica di questi francesi sembra essere proprio questa convinzione, cioè quella di essere nei sixties nel pieno boom della sperimentazione e della romantica illusione di quei anni.
Ritmi, chitarra e tastiera che creano intrecci e spirali (di caleidoscopi) di pura psichedelia senza però tralasciare l’aspetto puramente garage della situazione, infatti i suoni di chitarra hanno quel stupendo suono fuzzato che ci fa sempre piacere.
Il disco quando suona riesce sempre a catturare l’attenzione dell’ascoltatore senza farlo cadere in momenti di noia.
Trovare un brano che risalti rispetto agli altri secondo me è difficile perchè tutti sono dotati di una grande carica ed energia che rispecchia anche com’è il gruppo: scanzonato e senza pensieri (nelle accezioni positive dei termini). Una nota di merito non si può non fare anche per la stupenda copertina che preannuncia già a cosa si andrà incontro con l’ascolto senza creare tanti dubbi al riguardo.
Un disco che già dalle prime canzoni coinvolge l’ascoltatore e lo costringe a ballare danze sfrenate insieme ai suoi amici proprio come nei mitici sixties.
Se riuscite compratelo (il vinile è qualcosa di fantastico) sennò potete sul loro soundcloud ascoltare il disco completo con la possibilità di scaricare il brano “Love Illusion” che è nel video qua sotto.
Buon ascolto.

Tracklist:

First Poem
Bunny Slipper
She’s Mine
Smell
I’ll Give You My Drawings
Love Illusion
Anxious Pictures
Summertime
Acid Vision
Dead Flowers
Trapper & Dodger
Warm Reflection

Recensione di Lubna : recensione online

Strange Hands-Dead Flowers 4 - fanzine

No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.