Notice: Trying to access array offset on value of type bool in /home/895352.cloudwaysapps.com/wcnaxsfeed/public_html/wp-content/plugins/elementor-pro/modules/dynamic-tags/tags/post-featured-image.php on line 36

Notice: Trying to access array offset on value of type bool in /home/895352.cloudwaysapps.com/wcnaxsfeed/public_html/wp-content/plugins/elementor-pro/modules/dynamic-tags/tags/post-featured-image.php on line 36

Notice: Trying to access array offset on value of type bool in /home/895352.cloudwaysapps.com/wcnaxsfeed/public_html/wp-content/plugins/elementor-pro/modules/dynamic-tags/tags/post-featured-image.php on line 36

Notice: Trying to access array offset on value of type bool in /home/895352.cloudwaysapps.com/wcnaxsfeed/public_html/wp-content/plugins/elementor-pro/modules/dynamic-tags/tags/post-featured-image.php on line 36
:self -

:self –


Notice: Trying to access array offset on value of type bool in /home/895352.cloudwaysapps.com/wcnaxsfeed/public_html/wp-content/plugins/elementor-pro/modules/dynamic-tags/tags/post-featured-image.php on line 36

:self –

Demo autoprodotto per questa giovane band dell’ underground genovese dedita a sonorità ibride tra wave e indie a tratti d’ oltreoceano, a tratti d’ oltre manica.Come paragone nostrano mi vengono in mente i Verdena più cerebrali e intimisti. La vena di sviluppo creativo è dinamica, e riesce a far stare in piedi senza sforzi i pezzi, che anche se in alcuni casi risultano ancora legati e poco fluidi, hanno un timbro comune, e al di là delle differenze che si possono riscontrare in superficie, hanno forza di coesione.La nota che secondo me stona è la ricerca della forma canzone nel senso tradizionale del termine, che se fosse trascurata maggiormente in virtù di un assemblaggio compositivo più “ free”, stratificando i suoni, potrebbe rivelarsi davvero interessante ( vedi A2, dove addirittura la canzone si spezza a metà, in maniera limpida e naturale e B1 anche se non ci sei).Credo che una maggior cura degli arrangiamenti potrebbe davvero far fare un importante salto di qualità a questi ragazzi, criticabili da questo punto di vista e basta, perché per il resto riescono a coadiuvare con sincera naturalezza inflessioni stilistiche che in origine non erano perfettamente congrue.Memorie( in fondo al bicchiere) è forse il brano più gustoso e completo, dove anche il minutaggio si fa più cospicuo: una struttura che rimanda ai My Bloody Valentine, piuttosto che ai Joy Division, un brano di rabbioso post punk, melanconico e al contempo ruvido. Un buon inizio..

Share:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn
Get The Latest Updates

Subscribe To Our Weekly Newsletter

No spam, notifications only about new products, updates.
No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

On Key

Related Posts

Still No One -This is fuel

Still No One -This is fuel: esordio discografico sulla lunga distanza per i trevigiani Still No One dal titolo “ This is fuel”, autoprodotto.

Casual Boots – Casual Boots

Casual Boots: a comporre questo ep fresco di uscita ci pensano quattro pezzi: l’agrodolce Flowers and Raindrops, la smithsiana Lost Things, la fiammata punk di Attitude (il mio brano preferito del lotto) e gli echi degli Housemartins  contenuti in Empty Room.

Memoriam – Rise to power

Atteso ritorno dei Memoriam, il gruppo death metal fondato dal cantante Karl Willetts ex dei Bolt Thrower  da Frank Healy bassista dei Benediction ed ex chitarrista dei Napalm Death, insomma la crema del death metal, coadiuvati molto bene da Scott Fairfax alle chitarre e Spike T. Smith alla batteria.

Cosa resta del duemilaventidue

  Un altro anno se n’è andato, portandosi dietro le scorie di dodici mesi costantemente vissuti al di sotto delle nostre possibilità, castrati da un contesto sociale che non riusciamo a modificare in alcun modo. I sogni anche per questa volta sono rimasti tali, immutati