Rsd 2021, Ritrovati I Master Originali Di L.a.m.f. Degli Heartbreakers

Rsd 2021, Ritrovati I Master Originali Di L.a.m.f. Degli Heartbreakers

Continuano le celebrazioni in ricordo degli Heartbreakers. Dopo l’iniziativa, tutta italiana, di un tribute album in omaggio al seminale album “L.A.M.F.“, ora è il turno della Jungle Records che, in occasione della seconda e ultima delle “drops” che contrassegnano il Record Store Day (in programma il 17 luglio) ripubblicherĂ  l’unico studio album della band americana trapiantata a Londra, guidata dal compianto Johnny Thunders.

Uscito nel 1977, il disco risentiva di un difetto nel mastering (“muddy mix“) poi nel 1978 la casa discografica che lo pubblicò (la Track Records) andò in fallimento e del master originale si persero le tracce. Nel corso degli anni, diverse riedizioni dell’Lp furono compilate assemblando outtakes e brani remixati, provenienti dagli scatoloni di nastri che il manager Leee Black Childers aveva trafugato dagli uffici della defunta etichetta, senza trovare però il master dell’album. Successivamente, nel 2020, nell’attico di Danny Secunda (ex direttore della Track Records e co-produttore del disco degli Heartbreakers) rovistando tra i nastri in archivio, ne furono ritrovati due senza il nome dell’artista, ma con la scritta: “Copy Masters of all the “L.A.M.F.” chosen mixes“, ed è stata fatta una scoperta clamorosa: si tratta, infatti di una copia del 1977, intatta, contenente l’album come era stato originariamente pensato e progettato da band e produttore. E così, dopo 44 anni, “L.A.M.F.” può essere ascoltato con audio ripulito da errori e un sound piĂą diretto e potente.

L.A.M.F. – The found ’77 masters” è disponibile in sole 1100 copie (in vinile color porpora chiaro) in pre-order qui, con nuove note scritte da Simon Wright e un poster 12″ raffigurante una foto della band scattata da Roberta Bailey come outtake della copertina dell’Lp.

Rsd 2021, Ritrovati I Master Originali Di L.a.m.f. Degli Heartbreakers 1 - fanzine

1. Born To Lose
2. Baby Talk
3. All By Myself
4. I Wanna Be Loved
5. It’s Not Enough
6. Chinese Rocks
7. Get Off The Phone
8. Pirate Love
9. One Track Mind
10. I Love You
11. Goin’ Steady
12. Let Go
13. Can’t Keep My Eyes On You
14. Do You Love Me

Share:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn
Get The Latest Updates

Subscribe To Our Weekly Newsletter

No spam, notifications only about new products, updates.
No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

On Key

Related Posts

Madhouse – Secret antithesis

Terzo disco per i Madhouse capitanati dalla cantante cantante Federica Tringali e dal chitarrista Filippo Anfossi, il titolo è ” Secret antithesis” ed esce per Nadir Music. La proposta musicale dei Madhouse è un metal moderno e fresco, con rimandi gotici in alcuni passaggi.

Mudhoney, ad aprile il nuovo album. Condiviso il primo singolo

Dopo un silenzio discografico durato quattro anni (escludendo split singles e la ristampa espansa del 2021 per il trentennale di “Every good boy deserves fudge”, infatti, risale al 2019 l’ultima pubblicazione di materiale ufficiale, l’Ep “Morning in America”) tornano i Mudhoney

Still No One -This is fuel

Still No One -This is fuel: esordio discografico sulla lunga distanza per i trevigiani Still No One dal titolo “ This is fuel”, autoprodotto.

Casual Boots – Casual Boots

Casual Boots: a comporre questo ep fresco di uscita ci pensano quattro pezzi: l’agrodolce Flowers and Raindrops, la smithsiana Lost Things, la fiammata punk di Attitude (il mio brano preferito del lotto) e gli echi degli Housemartins  contenuti in Empty Room.