iye-logo-light-1-250x250
Webzine dal 1999
Cerca
Close this search box.

Recensione : Red Ska – The Mighty Live

Disco dal vivo della migliore band ska punk che abbiamo in Italia, sempre combattiva e possente dal vivo.

Red Ska – The Mighty Live

Disco dal vivo della migliore band ska punk che abbiamo in Italia, sempre combattiva e possente dal vivo.

I Red Ska nascono nel 2011 in Romagna, quella vera, non quella di Casadei che flirta con Salvini, e pubblicano il primo disco nel 2004, “Mi Sono Sbagliato Nel Confondermi”, con la loro classica mistura di reggae ska e punk, meno veloce e tirata rispetto all’attuale.
La loro principale caratteristica è la combattività dei testi, che ne fa un gruppo combat a tutti gli effetti, anche se i testi sono al di sopra della media dei gruppi a loro simili.
Con il procedere della loro carriera i Red Ska escono fuori dai confini patri, ed infatti questo disco dal vivo è la testimonianza del loro concerto al festival Mighty Sounds di Tabor, in Repubblica Ceca.
Il risultato è la trasposizione su disco dei live di questa gioiosa macchina da guerra ska punk, che macina suoni, fa ballare e continua a portare avanti un corposo messaggio di libertà.
I Red Ska meritano per ciò che fanno, ma sono ancora più meritori poiché fanno un genere che non è più di moda, lo continuano a fare solo i più bravi e loro sono sicuramente fra quelli.
Certamente i non italiani non avranno capito granché dei testi, ma l’energia e la voglia di libertà che sprigionano i Red Ska sono perfettamente comprensibili da chiunque al mondo.
Un macello di ska punk, pogo e sudore, una grande testimonianza per un grande gruppo.
Dulcis in fundo ci sono anche dei brani aggiuntivi di valore.

Tracklist:
1 La Resistenza
2 Simile
3 Lettera a Sua Santità
4 Non Stare Ad Ascoltare
5 Legato Dalla Lega
6 Bella Ciao
7 La Rivolta
8 Hooligan Rude Boy
9 Natura
10 Rabbia e Libertà
11 Bella Ciao (Studio Version)
12 Simile (Studio Version)
13 La Resistenza (Studio Version con Nh3)

Line – Up
Il Duca – voce
De Veggent – tastiere & campionamenti
The Lord “Rocksteady” Montz – chitarre

Aflo – basso
Teo Watchamanna – trombone
Lele – batteria
Gigi Rinaldi – sassofoni
Mr Troy – trombone

RED SKA – Facebook

Get The Latest Updates

Subscribe To Our Weekly Newsletter

No spam, notifications only about new products, updates.
No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE

Intervista Michele Borgogni

Abbiamo avuto la fortuna di fare due chiacchiere con Michele Borgogni, scrittore aretino di weird, fantascienza, ma soprattutto cantore di storie belle, interessanti e che nascono spesso dal nostro quotidiano, che è già molto weird di suo.