Odatto – Odatto

Secondo episodio della carriera per i parmigiani Odatto, alfieri di un buon hardcore melodico.

Odatto – Odatto

Il disco è interamente cantato in italiano ed ha un buon impatto, suonato con sinceritĂ  e conoscenza della materia. I ragazzi sono in giro dal 2004, prima si chiamavano Odatto Chernobil, e la loro line-up ha visto qualche cambiamento, ma la rotta è sempre chiara. Il loro regno è l’hardcore melodico, con inserti metal, poichĂ© immagino che ci siano dei metallari nelle loro file. I testi sono introspettivi e molto ben scritti. Non è un album travolgente, ma ha una media sicuramente alta, certo è consigliato ai fans del genere. In Italia questo genere è suonato da molti gruppi, ma pochi sono quelli validi, ed ancor meno quelli di sostanza come gli Odatto.
Il disco è stato registrato dall’esperto Giovanni Bottoglia, presso l’indiebox Music Hall di Brescia, e si sente l’intervento di una mano sapiente. Gli Odatto sono un gruppo che ti prende alla distanza, ma l’effetto dura molto, ed è piacevole.

Tracklist:
1.Finirà così
2 Giorni
3 Solo andata
4 La nave
5 Un posto migliore
6 Cosa c’è da perdere
7 Anima
8 Le solite favole
9 LibertĂ  o schiavitĂą
10 Come le nuvole

Line-up:
Albe – chitarra e voce
Master – basso e voce
Salo – chitarra e voce
Venge – batteria e voce

ODATTO – Facebook

Share:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn
Get The Latest Updates

Subscribe To Our Weekly Newsletter

No spam, notifications only about new products, updates.
No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

On Key

Related Posts

THEE HEADCOATS – IRREGULARIS (THE GREAT HIATUS)

Neanche il tempo di recensire l’album-raccolta “Failure not success” (pubblicato col moniker Wild Billy Childish & CTMF) che arriva subito un altro Lp, nel 2023, firmato dallo stacanovista inglese Billy Childish, poliedrico menestrello di culto, che per questa release ha riesumato gli Headcoats, che tornano

I miserabili di Ladj Ly

I miserabili di Ladj Ly

Dedicato a chi è d’accordo con la frase di Hugo che chiude la pellicola: “Amici miei, tenete a mente questo: non ci sono né cattive erbe né uomini cattivi. Ci sono solo cattivi coltivatori”.

Death Mantra For Lazarus – DMFL

Sussurri musicali dettati da una grande tecnica musicale accompagnata da una capacitĂ  compositiva superiore, per un lavoro tutto da ascoltare, scoprire ed amare, per chi ama immergersi nella dolce tempesta dei Death Mantra For Lazarus.

AA VV – BOMB YOUR BRAIN Vol. 2

Secondo capitolo per la compilation “Bomb Your Brain“, ancora una volta concepita e pubblicata, sempre in cinquecento copie, dalla piccola e coraggiosa etichetta indipendente francese PigmĂ© Records. Stessa formula del primo volume, una succosa e urticante raccolta (a questo giro con la didascalia che recita: