iye-logo-light-1-250x250
Webzine dal 1999
Cerca
Close this search box.

Recensione : Nh3 – Rise Up

Nuovo album per i pesaresi NH3, approdati sulla One Step Records di De Veggent, il tastierista dei RedSka. Questi ragazzi portano avanti quella tradizione ska–punk che era tanto in voga anni fa, e lo fanno molto bene.

Nh3 – Rise Up

Rise up è un album orgogliosamente combat e barricadero, senza compromessi o proclami di facciata. Le canzoni sono potenti e ben suonate, con liriche che parlano di antifascismo, libertà e antirazzismo.
Il messaggio è forte e arriva molto bene, e gli NH3 sono un gruppo che ha girato e girerà molti spazi liberati, e qui non c’è terreno per ambiguità politiche.
Come terzo disco può essere sicuramente definito quello della maturità, anche se questa musica senza l’entusiasmo dei giovani viene ben difficile da fare. La scelta di fare ska–core, genere bastardo e combat per eccellenza, è ancora più meritevole se fatta in questi tempi dove sicuramente non va di moda.
Come non va di moda schierarsi dalla parte dei più deboli o degli oppressi, ma gli NH3 non hanno paura di niente, mi sembra.
Un bel disco arrembante e “rebelde”, ci voleva proprio.

Tracklist:
1 La nostra voce
2 Soltanto l’inizio
3 Against racism
4 Rude love
5 Vento resistente
6 Fuck modern football
7 Solo per i pompieri
8 Per un futuro diverso
9 Rimango qui
10 Coerenza
11 Malcom X
12 Senza ritegno
13 Police on my back
14 United we stand

Line- up:
Mark : Main Vocals
Simo : Guitars / Main Vocals
Ueda : Bass
Belbu : Drums / Backing Vocals
Diego : Guitars
Fabio : Sax / Backing Vocals
Fabbri : Trumpet / Backing Vocals

NH3 – Facebook

Get The Latest Updates

Subscribe To Our Weekly Newsletter

No spam, notifications only about new products, updates.
No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE

Sumac – The healer

Sumac: una delle più particolari e meravigliose esperienze sonore che possiate compiere in questi tempi aridi.

Accept – Humanoid

Accept: l coerenza e la voglia di essere sempre all’altezza producono un disco come questo, indiscutibilmente buono.

Terramorta – Intifada

Esordio discografico per i Terramorta, gruppo grindcore metal con un tiro esagerato, un qualcosa che ti si attacca addosso come una sanguisuga e non ti molla fino alla fine.