Né Uomo Né Dio di Simone Sarasso

Né Uomo Né Dio di Simone Sarasso 1 - fanzine

Pubblicato il

Scritto da

Raccontare i miti è una delle missioni del genere, umano, poiché attraverso i miti si veicolano gli archetipi che sostengono, meglio dire sostenevano la nostra società. Spesso i protagonisti dei miti sono gli eroi, figure al limite dell’umano se non oltre, che rappresentano in iperbole le caratteristiche umane. Ercole è uno degli eroi principali, sicuramente uno dei più famosi e dimenticati. In quanto alla memoria, in questi cupi tempi che stiamo vivendo ci stiamo allontanando dai classici, e senza classici non si impara la libertà, e chi ci comanda questo lo sa bene.

Ercole fu una figura esagerata, un uomo che si è fatto dio, ma un dio difettoso, si sentiva invincibile, ma come sempre, gli dei lo beffarono. Nel sentire popolare Ercole è quello delle fatiche, della forza sovra umana, ma più di tutto è stato un caso umano.

Sarasso, scrittore italiano che sta compiendo una parabola narrativa interessantissima, ha partorito questo primo tomo di quella che sarà una trilogia su Ercole. Innanzitutto Ercole è la versione latina di Eracle, che in greco significa colui che ha avuto la gloria di Era, e già il nome è tutto un programma. Infatti Era è la cornuta in questione in questa storia. Eracle è il figlio dell’inganno perpetrato da Zeus ai danni di Alcmena la sposa di Anfitrione, quando il boss dell’Olimpo fingendosi Anfitrione giacque con la giovane e bellissima terrestre. Per riparare a tutto ciò Anfitrione riuscì a concepire con Alcmena il gemello di Eracle Ificle che significa famoso per la sua forza.

Da queste vicende prende corpo la vita di Eracle, fin da subito difficile e con l’episodio del latte di Era, che Eracle beve ma non completamente in modo da diventare solo in parte immortale. L’estrema bravura di Sarasso è quella di mostraci la vita di Eracle dal suo interno, assissi nel suo cervello, e attraverso i suoi occhi vediamo quella che è a tutto gli effetti una vita maledetta, un fiore nero, una continua sofferenza figlia dell’essere una cosa fuori posto e senza centro. Sarasso è nato come scrittore di noi mai ovvi e sempre interessanti sul lato oscuro del nostro caro paese, e ora si sta cimentando anche con la narrativa storica. Dimenticate la stragrande maggioranza dei libri con elementi storici che vengono pubblicati attualmente, questo è u libro che ha una vita sua, soffre, si agita, grida e ha le mani sporche di sangue proprio come Ercole.

Non leggiamo di Ercole, ma grazie alla bravura di Sarasso con un taglio molto debitore del noir, noi siamo Ercole. CI sono scene veramente forti, rese con estrema perizia e bravura, c’è sangue , tanto sangue che esce fuori da una ferita generata da un dio che non ha saputo tenere le mutande su. E da questo tassello che va fuori posto precipita come una valanga tutta la vita di Ercole, che arriva a fare cose molto empire, ma lui è Rabbia, ossa, muscoli e Rabbia, maledizione quasi eterna. Sarasso fa rivivere con una scrittura accurata, precisa e potente la giovinezza di questo mito, che contiene molti aspetti del nostro animo. E’ meraviglioso aggirarsi per queste pagine, assaporare il mondo classico in maniera così viva e potente, come se fossero solchi di un vinile punk hardcore.

Un grande inizio di una trilogia, e già si aspetta con ansia il secondo volume. Spero che qualche professore voglioso faccia leggere ai suoi studenti questo libro, perché la classicità narrata da Sarasso acquista vita e si traduce in immagini vivide come i video tanto amati dai giovani di oggi, ma molto più interessante. In quanto alla trasmissione dei classic in questi cupi tempi che stiamo vivendo ci stiamo allontanando dai classici, e senza classici non si impara la libertà, e chi ci comanda questo lo sa bene, ma Sarasso è un confine a certa barbarie.
Sangue e rabbia.

Simone Sarasso
Nè Uomo Nè Dio
La Grande Saga Di Ercole – La Giovinezza –
Mondadori Editore
180 pagine
18,50 Euro
http://www.librimondadori.it/libri/ne-uomo-ne-dio-simone-sarasso

No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.