Muddy Worries – Omonimo 7″

L’Italia del miglior punk-rock non tradisce mai

Muddy Worries - Omonimo 7" 1 - fanzine

Ha senso parlare di un disco anche ad una certa distanza dalla sua uscita?

Risponderò citando una persona a me particolarmente cara che ad ogni piè sospinto mi ricorda che non sono un critico d’arte, né tanto meno un critico, ma un semplice recensore che deve limitarsi a descrivere ciò che ascolta ed a supportare la scena.

Attenendomi fedelmente a questo inciso vado a dirvi la mia su questo ottimo singoletto dei Muddy Worries power trio bolognese dal florido presente nonché dalle grandi prospettive. Due sono i pezzi che la band propone, sul lato a si trova The Rent che mi ha ricordato perché io, e non solo io evidentemente, ami alla follia il punk-rock proveniente dall’Australia Radio Birdman e Saints tanto per citare due nomi. Sul b invece si ascolta un brano più tortuoso come Summertime che sa molto di Cramps ed ancor di più di Scientists.

Se il mio parere non vi basta per accostarvi ai nostri vi enuncerò altri due buoni motivi, il primo è l’etichetta per la quale questo singolo esce vale a dire la Rave Up dell’ esigentissimo Pierpaolo De Iulis una label che mai e dico mai ha fatto uscire qualcosa che non fosse più che valido, il secondo è che due sornioni partenopei come Erica e Gianni (ovvero i Devils) da me intervistati non abbiano avuto esitazioni nel citare i Muddy Worries come la band italiana da tenere maggiormente d’occhio.

C’è ancora qualche ostacolo che si frappone fra voi e l’acquisto di questo disco?

Direi assolutamente di no!

Etichetta: Rave Up Records

Lato
A : The Rent Lato
B : Summertime

Raffa – Guitars & Voice
Juan – Bassguitar
Antonio – Drums

Avatar

Autore: Il Santo

Il Santo alias Luca ovvero il secondo (o il primo,fate voi) urlatore alla sbarra,a proposito tutti sul podcast ad ascoltarci.Il sopranome l'ho adottato non per motivi religiosi, ma ispirandomi al miticopersonaggio interpretato da Roger Moore nello splendido telefilm Simon Templar.MI piace ascoltare musica,leggere,il gioco del calcio,pensare con la mia testa.Mi piace il sublime e il terribile, il rock'n'roll piu' semplice ma anche un sacco di altre cose. Mi piacciono le persone che non si fanno di inutili menate per questo mi piacciono Simone e Loriana e per questo scrivo e sostengo In your eyes.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.