Merkel Market – La Tua Catena

Merkel Market – La Tua Catena

Non c'è niente di innovativo in questo La Tua Catena, ma lo schiaffo sonoro che è in grado di generare appare comunque notevole

I Merkel Market, formazione voce, batteria e doppio basso, debuttano sulla lunga distanza con i diciassette fulminanti brani de La Tua Catena. Il disco, prodotto da Prismopaco Records, si concentra su chiare sonorità noise/post hardcore, prendendo spunto dal meglio della relativa scena.

Il grasso aprirsi de Il Dittatore, guidato dal trascinare di basso e batteria, lascia spazio al folle correre de La Bambina, al sabba sonoro di Confine Di Stato e al furore a briglia sciolta di Trema Uomo Cauto.
I quasi tre minuti di Senza Il Minimo Dubbio, invece, più strutturati ma non meno feroci, introducono il fulminante correre di Testa Grigia e l’esplosivo assalire di Tamianto, mentre il ribollire di Licenza, colpendo a pugni in faccia, fa largo sia al precipitare di Aviatore (con coda etnico-orientale) sia agli schiaffi sonori di E Sposta Un Po’ Quel Velo.
Io Voglio Vivere Come Te, dall’animo squilibrato e incontenibile, cede il testimone all’urlare impazzito de La Maschera Di Piombo, prima che a prendere il comando siano il serrato mix di ritmo e basso di Vendetta e le conclusioni (inconcludenti) di Craxy Party.
La Danza Del Martire, infine, sempre sopra le righe, lascia il compito di chiudere allo schiaffeggiare di Prigioniero e ai quaranta secondi di rivolta della sanguinaria Asesino.

L’esordio dei Merkel Market esplode nello stereo senza lasciare superstiti. I diciassette brani presentati, affondando le radici nella solidità della tradizione post hardcore, puntano tutto sulla forza d’impatto e sullo shock che da esso può derivare. Non c’è niente di innovativo in questo La Tua Catena, ma lo schiaffo sonoro che è in grado di generare appare comunque notevole.

TRACKLIST
01. Il Dittatore
02. La Bambina
03. Confine Di Stato
04. Trema Uomo Cauto
05. Senza il Minimo Dubbio
06. Testa Grigia
07. Tamianto
08. Licenza
09. Aviatore
10. E Sposta un Po’ Quel Velo
11. Io Voglio Vivere Come Te
12. La Maschera Di Piombo
13. Vendetta
14. Craxy Party
15. La Danza Del Martire
16. Prigioniero
17. Asesino

MERKEL MARKET – Facebook

Share:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn
Get The Latest Updates

Subscribe To Our Weekly Newsletter

No spam, notifications only about new products, updates.
No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

On Key

Related Posts

The HangeeS - Heading Back to the Good Valley

The HangeeS – Heading Back to the Good Valley

Stavo ascoltando i Monks, e a rifletterci mi sorge spontaneo un dubbio: cosa avrebbe pensato se invece dei monaci ci fossero stati sul piatto gli HangeeS con il loro nuovo disco la cui data di pubblicazione è il 2022?

RIBBON STAGE – HIT WITH THE MOST

Avevamo già parlato, l’anno scorso, delle Ribbon Stage, terzetto newyorchese a trazione femminile (“Anni Hilator” al basso e voce e “Jolie M-A” alla chitarra e cori, coadiuvate da Mari Softie alla batteria) autore di un indie/noise pop che profuma deliziosamente di (altri) anni Ottanta, quelli di compilation come “C86”, e che avrebbe fatto la fortuna di etichette come la Sarah Records.