Macabra – ….to The Bone

Macabra – ….to The Bone

....To The Bone è un lavoro dannatamente coinvolgente, almeno per chi ama il death metal old school ispirato alle opere storiche dei primi anni novanta, per cui l'ascolto è senz'altro consigliato.

Torna a far parlare di sé Mark Riddick, factotum dei deathsters Fetid Zombie e collaboratore in un’altra decina di band, questa volta in compagnia del cantante belga Adrien “Liquifier” Weber (Alienante Damnation, Ebauche Noire, Vociferian) per un’alleanza internazionale a suon di death metal old school dal nome Macabra.

Un’idea nata nel 2011 e che ha già dato i suoi velenosi frutti: un demo, il full length Blood-Nurtured Nature, uscito nel 2011, un secondo demo dal titolo Heavier Than Your Own Coffin, ed uno split in compagnia dei Father Befouled uscito tre anni fa.
E allora avventuriamoci nelle catacombe, sotterranei rimasti nascosti per millenni dove regna il male puro, ad attenderci i due demoni, circondati dai poveri resti di una civiltà ormai dimenticata, un popolo adoratore di idoli malvagi che regnano ancora nell’oscurità, accompagnati dal metal estremo dal taglio classico del duo belga/americano.
Death metal old school, dove le ritmiche si mantengono serrate per poi rallentare in monoliti di oscuro estremismo sonoro, buoni ed atmosfericamente perfetti gli interventi dei tasti d’avorio che accentuano il sentore di mistero e maligna oscurità che attanaglia tutto il lavoro.
Il growl bestiale e profondo di Weber è tanto animalesco quanto inserito alla perfezione nelle trame dei brani così che in …To The Bone l’aria che si respira è imputridita dal marcio liquame delle ossa in putrescenza.
Intricate ragnatele tessute da aracnidi millenari, serpenti che si aggirano tra gli scheletri abbandonati nell’enorme città ossario e lunghe scale che scendono nell’abisso, questo è il regno dei Macabra, descritto da brani oscuri e terrificanti come Sadocrat, Global Brainwash Confederacy e Crucified Individual Nation cardini estremi di questo lavoro.
…To The Bone è un lavoro dannatamente coinvolgente, almeno per chi ama il death metal old school ispirato alle opere storiche dei primi anni novanta, per cui l’ascolto è senz’altro consigliato.

TRACKLIST
1. Death Speculation
2. Sadocrat
3. Oppression Delegation
4. Global Brainwash Confederacy
5. Royalties on Murder
6. Crucified Individuals Nation
7. Cannibal Black Market
8. Scars of Dignity

LINE-UP
Adrien “Liquifier” Weber – Vocals and text
Mark Riddick – Guitar, bass, drum programming, keyboard, and visuals

MACABRA – Facebook

Share:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn
Get The Latest Updates

Subscribe To Our Weekly Newsletter

No spam, notifications only about new products, updates.
No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

On Key

Related Posts

Incontro d'amore in un paese in guerra di Luis Sepùlveda

Incontro d’amore in un paese in guerra di Luis Sepùlveda

Nei ventiquattro racconti contenuti in questo libro, tra le tante cose, ci verrà raccontata la notte di terrore di un ricercato politico che attende l’arrivo di uno “squadrone della morte”; Incontro d’amore in un paese in guerra di Luis Sepùlveda.

Violino Banfi – Violino Banfi

Ho conosciuto Violino Banfi su Facebook, per caso. Sempre per caso ho beccato proprio il momento esatto in cui stava per fare uscire il suo debutto su CD, questo. Per puro caso l’ho contattato per chiedergli una copia del CD e se voleva una recensione; il caso ha voluto che accettasse.

Helvete’s Kitchen File

Helvete’s Kitchen: etichetta indipendente che si è presa la briga di patrocinare e garantire per questi due favolosi dischi, ma anche per spiegare cosa sia davvero suonare, pensare e vivere a bassa risoluzione.