Hellsodomy – Chaostorm

Hellsodomy – Chaostorm

Death metal old school proveniente dalla Turchia, battagliero ed aggressivo quanto basta ad imbastire un buon lavoro, puntando tutto o quasi sull'impatto.

Death metal old school proveniente dalla Turchia, battagliero ed aggressivo quanto basta ad imbastire un buon lavoro puntando tutto o quasi, sull’impatto.

Gli Hellsodomy arrivano al traguardo del debutto sulla lunga distanza, nel bel mezzo di un 2016 ricco di uscite estreme dal taglio old school, specialmente per quanto riguarda il mondo underground: lo fanno con Chaostorm, lavoro composto da otto brani che sono incudini lanciate da un grattacielo sulla testa dei deathsters devoti alle orde barbariche capitanate da Morbid Angel e Bolt Thrower.
Il giovane quartetto porta morte e distruzione in musica dal 2011 ed alle spalle, oltre al solito demo di rodaggio, ha un ep uscito lo scorso anno (Sodomy Is Nigh).
Tosta e compatta come un carro armato, la band si fa apprezzare per l’impatto e l’aggressione senza compromessi di cui Chaostorm è colmo, le songs tendono ad assomigliarsi ma risultano un devastante monolito di death metal oscuro e dalle reminiscenze antireligiose e guerrafondaie.
Alternando come da copione mid tempo arcigni e veloci cavalcate in blast beat, gli Hellsodomy affrontano la materia con una forza d’urto devastante: il growl è brutale e cavernoso, la sezione ritmica un’abominevole tsunami di violenza e la sei corde urla sotto le torture inflitte dall’axeman.
Difficile in questi casi trovare un brano che spicchi, Chaostorm risulta il classico lavoro da far proprio nella sua interezza ed efferata crudeltà, certo è che il singolo Drop Dead Ritual e Menstruation Blood On The Pentagram sono il perfetto riassunto del sound del gruppo di Kadıköy.
Per gli amanti del death metal classico Chaostorm può senz’altro risultare un piacevole ascolto, ma rimane senz’altro un’opera per i soli ascoltatori abituali del genere.

TRACKLIST
1. Sinister Force
2. Drop Dead Ritual
3. Keepers and Sinners of the Grave
4. Total Disgust
5. Antiscene 666
6. Mazochistic Molestation
7. Menstruation Blood on the Pentagram
8. Coven of Abomination

LINE-UP
Nekro Kasil – Guitars, Vocals
TurboRodrigo – Guitars
Necrolepsy – Bass, Vocals (backing)
Eren Steyr-Aug Drums

HELLSODOMY – Facebook

Share:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn
Get The Latest Updates

Subscribe To Our Weekly Newsletter

No spam, notifications only about new products, updates.
No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

On Key

Related Posts

Incontro d'amore in un paese in guerra di Luis Sepùlveda

Incontro d’amore in un paese in guerra di Luis Sepùlveda

Nei ventiquattro racconti contenuti in questo libro, tra le tante cose, ci verrà raccontata la notte di terrore di un ricercato politico che attende l’arrivo di uno “squadrone della morte”; Incontro d’amore in un paese in guerra di Luis Sepùlveda.

Violino Banfi – Violino Banfi

Ho conosciuto Violino Banfi su Facebook, per caso. Sempre per caso ho beccato proprio il momento esatto in cui stava per fare uscire il suo debutto su CD, questo. Per puro caso l’ho contattato per chiedergli una copia del CD e se voleva una recensione; il caso ha voluto che accettasse.

Helvete’s Kitchen File

Helvete’s Kitchen: etichetta indipendente che si è presa la briga di patrocinare e garantire per questi due favolosi dischi, ma anche per spiegare cosa sia davvero suonare, pensare e vivere a bassa risoluzione.