GRIEVING – DEMONSTRATIONS EP

GRIEVING - DEMONSTRATIONS EP 1 - fanzine

GRIEVING – DEMONSTRATIONS EP

Condividi:
Share

Qualche volta succede. Si aprono delle ostriche e si trovano delle perle.

Chissà chi è stata la prima persona a avere l’idea di aprire un’ostrica, brutta, tagliente, rancorosa, ostile, mimetizzata in uno scoglio. E chissà se è stata la stessa persona che ha pure deciso, coraggiosamente, di mettersi in bocca quella poltiglia biancastra e poco attraente. Eppure, a sorpresa, pregiata e deliziosa. E, chissà chi e perché, un giorno, dopo quante ostriche aperte e osservate/mangiate, ha pure avuto l’intuizione che quel raro resto bianco duro, pietra immangiabile, non era una versione andata a male ma un tesoro nascosto, raro, splendente, luminoso, prezioso.
I Grieving vengono da Cambridge, UK, sono al loro debutto (EP Demonstrations in uscita a fine luglio), hanno preso note da un sacco di band che suonano (o hanno suonato) musica di qualità e spessore (Braid, Rival Schools, Fugazi, Sunny Day Real Estate, Texas is The Reason, Les Savy Fav, At The Drive-in…), in una parola fanno post-punk, però, ancora meglio, sono una perla musicale, che spunta inaspettate e benvenuta dietro a un sacco di altra roba. La propaganda musicale interna a IYE è stata l’ostrica, già aperta e invitante, che mi ha portato ad ascoltare scoprire questo bellissimo debutto.
Le influenze sono amalgamate e riproposte sotto forme personali eppure ancora in divenire, prendendo vita nei 5 pezzi di esordio della giovane band, che si ripropongono in loop senza annoiare ma svelando ad ogni ascolto nuove sfumature, suoni, allusioni.
Se Warmest Jets, pezzo di chiusura, è il saluto più diretto e pop punk della band, i prezzi precedenti si fanno notare per l’urgenza espressiva ma anche per la loro ricchezza e varietà melodica e ritmica, insieme a una voce profonda e rassicurante e alla capacità, unica ai grandi dischi, di modificare l’umore dell’ascoltatore seguendo il viaggio musicale della band.
Da controllare attentamente per ogni prossima mossa : in altre parole, attenzione a non smarrire la perla.

TRACKLIST
1.My Friend, The Ghost
2.Ownership
3.No Sleep
4.Little Armoured
5.Warmest Jets

GRIEVING – Facebook

Condividi:
Share
Lorenzo Piazza
loz.piazza@gmail.com

Lorenzo Piazza, aspirante bassista di gruppi ska-punk-rock'n'roll a cavallo del nuovo millennio, cresciuto nella florida fauna musicale ligure, si è ormai riciclato come architetto a Parigi. Non ha perso il vizio di ascoltare musica indipendente e neppure di divertirsi a scrivere recensioni e commenti parziali e talvolta ignoranti, ma in buona fede e appassionati. Per questo è fiero di far parte di IYE

No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.