iye-logo-light-1-250x250
Webzine dal 1999
Cerca
Close this search box.

Go Down Records Ristampa Live In The Eighties Dei Not Moving

Go Down Records Ristampa Live In The Eighties Dei Not Moving

La Go Down Records ristamperà, il 4 giugno, il disco dal vivo “Live In The Eighties” dei Not Moving, seminale band tra le principali protagoniste del sottobosco del rock ‘n’ roll italiano negli anni Ottanta, scioltasi nel 1996, riformatasi nel 2005 e poi ritornata in pianta stabile, nel 2019, sotto il monicker Not Moving LTD.

Dal suo noto e seguito blog, Antonio “Tony Face” Bacciocchi, batterista della band, ha spiegato che l’idea di “Live In The Eighties” nacque nel 2004, selezionando materiale proveniente dalle decine di cassette registrate durante gli infuocati concerti del gruppo, tenuti negli anni Ottanta in giro per l’Italia e l’Europa, con l’intenzione di pubblicare un live album che testimoniasse il vero sound dei Not Moving, mai immortalato nel giusto modo nelle registrazioni ufficiali in studio. Già all’epoca, la Go Down Records si incaricò di fare uscire il live nel 2005, al quale si aggiunse l’idea di allegare un dvd che documentasse l’immagine e il suono potente e particolare dell’allora quintetto, e anche per questa operazione è stato minuziosamente scandagliato il repertorio attraverso videocassette, foto e volantini sopravvissuti agli Eighties, e l’uscita programmata dell’album dal vivo (più dvd annesso) era coincisa col ritorno in Italia, dopo quindici anni in Germania, del primo bassista della formazione piacentina, Dany, che stimolò la suggestione di accompagnare la promozione del disco con dieci concerti dal vivo (a oltre tre lustri dallo scioglimento della line up classica) che culminarono con la data finale di spalla ai Damned e a Iggy and The Stooges a Milano, al festival Rock In Idro, dove per l’occasione si completò la reunion dei Not Moving col ritorno alle tastiere di una tra i membri fondatori, Maria Severine. Il box set registrò il sold-out.

La nuova reissue di “Live In The Eighties” sarà disponibile solo in formato vinile nero e trasparente e gatefold sleeve e in versione analogica, ma rispetto alla precedente edizione presenterà un codice per il download digitale del rockumentary (in una nuova veste arricchita da sottotitoli in inglese, materiale dal vivo, dietro le quinte e interviste) e una tracklist ridotta a 13 brani, selezionati dalla band al fine di restituire la potenza garage/punk/blues delle esibizioni ottantiane e  mantenere intatto il sound grezzo delle canzoni, registrate tra Italia e Germania nel periodo 1985-1988.

Di seguito, ecco il trailer della ristampa.

Share:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn
Get The Latest Updates

Subscribe To Our Weekly Newsletter

No spam, notifications only about new products, updates.
No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

On Key

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE

Terramorta – Intifada

Esordio discografico per i Terramorta, gruppo grindcore metal con un tiro esagerato, un qualcosa che ti si attacca addosso come una sanguisuga e non ti molla fino alla fine.

i dannati

I Dannati

I dannati un film che esplora la convivenza tra persone diverse, il diritto di esistere e la bellezza della natura durante la guerra di secessione americana

Urza/Calliophis – Dawn of a Lifeless Age

Calliophis e Urza uniscono le loro forze proponendo lo split album Dawn of a Lifeless Age, molto interessante oltre che di durata corposa, con ciascun gruppo a proporre due brani inediti di durata superiore ai 10 minuti e, soprattutto, di ottimo livello qualitativo.

NEGAZIONE/DECLINO – MUCCHIO SELVAGGIO

C’era una volta, in Italia, una scena musicale che – fatto abbastanza raro – non era (troppo) derivativa da influenze esterofile e, per potenza e (bassa) qualità della proposta, non aveva nulla da invidiare alle scene omonime (ma ben più grandi, “quotate” e visibili) inglesi/europee