Fratelli Calafuria – Musica Rovinata

Fratelli Calafuria - Musica Rovinata: Avevamo lasciato i Fratelli Calafuria dopo il primo disco e l'ep, che ci avevano fatto conoscere questa ottima band mila...

Fratelli Calafuria – Musica Rovinata

Avevamo lasciato i Fratelli Calafuria dopo il primo disco e l’ep, che ci avevano fatto conoscere questa ottima band milanese. Con questo lavoro i ragazzi passano ad un altro livello, confermando ciò che di buono avevano fatto e andando ben oltre. I paragoni con Frank Zappa e Mike Patton sono sicuramente azzeccati, ma a mio avviso loro hanno uno stile personalissimo, anfetaminico e giocoso, con grande attenzione alle parole. Per me i Fratelli Calafuria sono Elio e le Storie Tese come li vorrei, meno tecnici, ma più veloci e più concreti.

I Fratelli ti portano via in un lampo nel loro mondo, dove non si cerca nulla, ma le cose sono veramente come sono, ovvero molto lontane dalla perfezione. A volte il disco è anche irritante, come un cd che salta, ma anche in questo risiede la sua bellezza. I due fondatori del progetto, Andrea Volontè e Paco Vercelloni hanno bene in mente come deve andare : loro destrutturano la musica, per dirla in alternativese, in parole povere prendono la musica a calci nei coglioni, rendendo l’ovvio inaspettato e viceversa. In quest’opera sono accompagnati da Giulio Ragno Favero, Dargen D’Amico e Moreno Ussi. Nelle canzoni di questo disco si può trovare Milano, e la sua mentalià schizofrenica, dove tutto è frammentato ed insicuro, come la musica dei Calafuria. Ripeto quello che dissi in occasione del primo disco : i Fratelli sono una delle poche cose originali della musica italiana, alternativa e non. Tous ensemble alla deriva.

waww.fratellicalafuria.tumblr.com

FRATELLI CALAFURIA-MUSICA ROVINATA

Share:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn
Get The Latest Updates

Subscribe To Our Weekly Newsletter

No spam, notifications only about new products, updates.
No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

On Key

Related Posts

“Riflessioni sulla pena di morte” di Albert Camus, edito da SE

Riflessioni sulla pena di morte di Albert Camus

“Réflexions sur la guillotine” è un saggio del ’57 di Camus che appare prima sulla “Nouvelle Revue Francaise” e poi nel libro “Réflexions sur la peine capitale”

Alexander Gonzalez Delgado

Gonzalez Delgado (o più semplicemente Sasha), nonostante l’avversione di Zuckerberg per il corpo nudo e i capezzoli femminili in primis.

The Rellies - Monkey / Helicopter 7"

The Rellies – Monkey / Helicopter 7″

The Rellies : adoro questo gruppo di fanciulli, suonano semplice e sghembo come piace a me e, a quanto pare, non sono l’unico giacché questo singolo viene licenziato da un’etichetta stravirtuosa come la Damaged Gods.