iye-logo-light-1-250x250
Webzine dal 1999
Cerca
Close this search box.

Recensione : Falter – Darker

Darker è proprio ciò che promette il titolo, un viaggio nelle nere oscure avversità.

Falter – Darker

Hardcore caotico ed oscuro in stile Converge per questo gruppo di Milwuakee, città che ha dato ospitalità a band parecchio furiose. Il suono dei Falter è un miscuglio di hardcore e power violence, soprattutto c’è tanto disagio e rabbia, che sono gli elementi più importanti.

Gli stacchi sono potenti ed imperiosi, e la potenza non viene mai meno, raggiungendo vette notevoli. Questo gruppo non riesce a riversare la propria furia in un solo ambito e tocca molti generi ma il filo conduttore rimane sempre la rabbia.
Molti gruppi, specialmente negli ultimi anni, si sono dedicati a questo hc che sfocia nel metal e nel d- beat, come i nostri The Secret che sono fra i migliori nel genere. I Falter sono ben al di sopra della media in questo campo e il loro disco è un’autentica mazzata. Darker è proprio ciò che promette il titolo, un viaggio nelle nere oscure avversità. Forse sarà il clima di Milwuakee che rende difficile parlare di pace ed amore, ma dischi come questo ce ne vorrebbero di più. Il disco è pubblicato dalla Hydrogen Man Records un’interessante etichetta do it yourself di Philadelphia che nel suo bandcamp regala quasi tutta la discografia in download libero, vale la pena di una visita.

TRACKLIST
1.Slipping
2.Captive
3.Draining
4.Discontent
5.Not Welcome
6.Explicate

LINE-UP
Lenny Stephen
Austin Rob

FALTER – Facebook

Get The Latest Updates

Subscribe To Our Weekly Newsletter

No spam, notifications only about new products, updates.
No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE

thou

Thou – Umbilical

I Thou fanno parte di quella corrente musicale sludge metal che nascendo a New Orleans ha contaminato il mondo con un muro di suono e dolore.

Daegonian – Through the great beyond

Daegonian – Through the great beyond:disco che scorre molto bene e che ci riporta ai fasti del symphonic death black, sottogenere prima abusato e ora quasi dimenticato, e qui siamo ai suoi massimi livelli.