iye-logo-light-1-250x250
Webzine dal 1999
Cerca
Close this search box.

Recensione : Enea di Pietro Castellitto

Da vedere perché il giovane Castellitto ci offre una visione per nulla scontata, uno spettacolo non banale.

Enea di Pietro Castellitto

Titolo: Enea
Regia: Pietro Castellitto
Produzione: Italia
Anno: 2023

Enea è un giovane rampollo dell’alta società romana. Possiede un ristorante ma non gli basta. Insieme al migliore amico Valentino, appassionato d’aviazione, si lascia coinvolgere in un giro di droga.

Un film su:

• il fallimento della famiglia borghese;
• il potere e la potenza;
• l’ingenuità di voler essere vincitori nel mondo criminale;
• l’amicizia per mantenersi vivi;
• la depressione;
• i privilegi di chi nasce ricco;
• il non sentirsi mai liberi;
• il mondo soffocante e crudele della televisione.

Da vedere perché il giovane Castellitto ci offre una visione per nulla scontata, uno spettacolo non banale.
In un alternarsi del racconto del mondo criminale e di quello familiare, i baci diventano in qualche modo il legame tra i due mondi; questi gesti affettuosi, però, il regista – tranne in un’occasione – non li fa mai vedere: preferisce regalare allo spettatore solo l’effetto sonoro, oscurando l’atto, sostituendolo con alcuni frame neri che rendono buia la sala allo scoccare dello smack.
La tenerezza che non ti aspetti, invece, la trovi in un dialogo tra due gangsters intenti a ricordare le loro madri, mentre la spietatezza della vita che il film racconta in più occasioni, spesso coglie (quasi) tutti impreparati, come può fare un albero di palma che improvvisamente cade e ci entra in casa sfondando il tetto.
Dedicato a chi ama i riferimenti filosofici.

Enea Pietro Castellitto

Get The Latest Updates

Subscribe To Our Weekly Newsletter

No spam, notifications only about new products, updates.
No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE

The Mosquitos - In the Shadows

The Mosquitos In the Shadows

The Mosquitos In the Shadows: Ci vorrebbe qualcosa che cambi tutto, ad esempio un gran bel disco. Niente paura ragazz* ci pensa, al solito, Area Pirata a fornirvelo.

Cento domeniche di Antonio Albanese

Il film del 2023 diretto e interpretato da Antonio Albanese. Il film racconta la storia di Antonio, un ex operaio di un cantiere nautico, che conduce una vita mite e tranquilla.

I Cervelli della Nasa - Rimbamba

I Cervelli della Nasa – Rimbamba

La band si cimenta in un surf strumentale a tratti legato alla tradizione del genere, ma che non disdegna panorami futuribili, panorami che rendono il loro suono personale e affrancato dagli stilemi, spesso troppo rigidi, di un sound che io comunque adoro.