iye-logo-light-1-250x250
Webzine dal 1999
Cerca
Close this search box.

Recensione : Draugur – By The Rays Of His Golden Light

Siamo nel black metal più estremo, debitore a livello di sound ai mostri sacri che scesero dalle lande scandinave nei primi anni novanta

Draugur – By The Rays Of His Golden Light

Esordio sulla lunga distanza per i Draugur, satanic black metal band olandese, sotto l’ala della Naturmacht Productions.

Questa demoniaca entità proveniente dai paesi bassi propone un black metal old school, scarno ed ortodosso, con la classica alternanza di sfuriate in blast beat e rallentamenti atmosferici e cadenzati.
By The Rays Of His Golden Light risulta un inno satanico ed occulto, molto underground nella produzione che limita leggermente l’ascolto, ma ricamato da urla profonde, solos oscuri e dal mood classico ed un’atmosfera generale di totale oscurità.
Piacciono alcune parti in crescendo, cavalcate metalliche estreme che lasciano intendere un’ispirazione heavy, nascosta all’ombra di questi devastanti inni al male senza compromessi.
Siamo nel black metal più estremo, debitore a livello di sound ai mostri sacri che scesero dalle lande scandinave nei primi anni novanta, ed il quintetto proveniente dal paese dei tulipani con un ottimo impatto evil dimostra di aver imparato bene la lezione.
Sette brani medio lunghi, liturgie demoniache ad invocare un armageddon portato sulla terra da lucifero, un’opera nera che ha nelle morbose e devastanti Torment In A Maze e I Rule This Night le songs più riuscite.
Un buon debutto, consigliato però solo ai true black metal fans, infatti la proposta per impatto ed attitudine non può che rimanere nei confini del genere, ma penso che al gruppo interessi davvero poco, qui si fa black metal con gli attributi.

TRACKLIST
1. Constructing the Void
2. Entities of the third dimension
3. Torment in a maze
4. I, death, descent
5. Behold the third eye vision
6. I rule this night
7. Bloodsoaked battlefield commitment

LINE-UP
Pesthond – Bass
Vos – Drums
Obscura – Guitars (lead)
Misaer – Guitars (rhythm)
Dagon – Vocals

DRAUGUR – Facebook

Get The Latest Updates

Subscribe To Our Weekly Newsletter

No spam, notifications only about new products, updates.
No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE

Kensington – Control

La band capitanata da Casper Starreveld ha creato un album che ha il destino già scritto prima di arrivare all’orecchio dei fans, una raccolta di canzoni pregna di atmosfere melanconicamente melodiche, con più di un riferimento al rock alternativo degli ultimi vent’anni, molto britannico concettualmente, ma assolutamente già sentito sui canali e radio specializzate in musica e cultura indie.

The Pier – The Pier

Per gli amanti del genere un album da ascoltare a più riprese, ed una band da seguire visto l’enorme potenziale artistico.

Somnium Nox – Apocrypha

Con coraggio e personalità i due musicisti australiani incorporano in un’unica opera quella che è stata l’evoluzione del genere dagli ormai lontani primi anni novanta