Daam – Technicolor Kabuki Ep

Un eccentrico trio che vale la pena cominciare a conoscere

Daam – Technicolor Kabuki Ep

I Daam, formazione bresciana composta da Bruno Vandyke, Davide Serpico e Matteo Gualeni, debuttano per Volume Up con i quattro brani di Technicolor Kabuki Ep. Il lavoro, combinando sperimentazione, elettronica ed elementi hip hop, dà vita a un suono personale ed eccentrico che, nonostante le molte spigolosità, riesce ad affascinare piuttosto rapidamente.

Le campane di Tokio Prelude, suonando sempre più rapide e incalzanti (colpa anche del crescente ritmo di batteria), introducono sia il cantato cantilenato di Middle Age Moon (costellato da vaghe influenze orientaleggianti in salsa elettro-hip hop) sia il sound tagliente e acido di Kaleidoscopic Dolak (che poi si scioglie in morbidi sapori tribali).
Endless Bel Canto, invece, partendo pacatamente pop, evolve in uno spoken word in italiano poco convincente e piuttosto fuori luogo.

I quattro brani si lasciano ascoltare e apprezzare con facilità. Ci sono ancora un po’ di cose da ridefinire e affinare (ad esempio Endless Bel Canto lascia qualche dubbio), ma le basi per costruire un futuro solido e interessante, sembrano esserci tutti. Un eccentrico trio che vale la pena cominciare a conoscere.

TRACKLIST
01. Tokio Prelude
02. Middle Age Moon
03. Kaleidoscopic Dolak
04. Endless Bel Canto

LINE-UP
Bruno Vandyke
Davide Serpico
Matteo Gualeni

DAAM – Facebook

Share:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn
Get The Latest Updates

Subscribe To Our Weekly Newsletter

No spam, notifications only about new products, updates.
No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

On Key

Related Posts

Alberica Sveva Simeone – The wormcave

Primo romanzo della scrittrice romana Alberica Sveva Simeone per le edizioni Plutonia Publications dello scrittore e ottimo divulgatore del fantastico con il suo podcast Plutonia Publications.

“Riflessioni sulla pena di morte” di Albert Camus, edito da SE

Riflessioni sulla pena di morte di Albert Camus

“Réflexions sur la guillotine” è un saggio del ’57 di Camus che appare prima sulla “Nouvelle Revue Francaise” e poi nel libro “Réflexions sur la peine capitale”

Alexander Gonzalez Delgado

Gonzalez Delgado (o più semplicemente Sasha), nonostante l’avversione di Zuckerberg per il corpo nudo e i capezzoli femminili in primis.