iye-logo-light-1-250x250
Webzine dal 1999
Cerca
Close this search box.

Recensione : Causa – Teledisperati

Causa - Teledisperati: I causa nascono nel 2006 e pian piano cominciano a pubblicare varie demo, nel 2010 il loro primo album per arrivare a Te...

Causa – Teledisperati

I causa nascono nel 2006 e pian piano cominciano a pubblicare varie demo, nel 2010 il loro primo album per arrivare a Teledisperati agli inizi del 2012.

La band suona un classico ska punk molto energico e scanzonato che si rifà a tutti quei degli anni 90′ come Persiana Jones, Punkreas o gruppi degli states come i Less Than Jake o i Reel Big Fish.
Un album che scorre fluido senza annoiare l’ascoltatore, ma neanche dando una carica esplosiva di energia, visto che pur essendo suonato bene il gruppo non propone niente di nuovo.
Le traccie parlano dei più svariati problemi partendo dalla guerra in “Banca Armata”, ai ragazzi morti perchè in possesso di marijuana (“Libera”), ecologismo ed arrivare infine alla mafia in maniera abbastanza obbiettiva pur potendo condividere più o meno le idee della band.
Una band che potrà far parlare di sé perchè le potenzialità ci sono e devono essere sfruttate, forse unica pecca che non sono presenti in maniera importante i fiati durante le varie canzoni.
Buon ascolto.

Tracklist:

Banca Armata
Maschera
Magramano
Libera
Atomo
Mea Culpa
Cuore Furibondo
Torre Del Silenzio
Notte Calda
Sangue Sporco

Causa-Teledisperati

Get The Latest Updates

Subscribe To Our Weekly Newsletter

No spam, notifications only about new products, updates.
No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE

The Barbacans – Mai Sepolti

L’operazione, retaggio di ciò che facevano i nostri gruppi beat nei magnifici anni sessanta, riesce alla perfezione e le interpretazioni fornite dal gruppo non sfigurano di certo al cospetto degli originali.

Lesní Zv?? – Movable Feasts

I Lesní Zvěř sono un interessante miscuglio di sonorità: infatti, partendo da una solida base nu-jazz, si trovano elementi di elettronica, drum’n’bass, psichedelia e anche di un certo pop molto raffinato.

Secret Colours – Peach

I Secret Colours con Peach riescono a dare un’ottima prova delle loro capacità, sfornando un album che piacerà tanto agli appassionati del genere e riuscirà a conquistare anche i profani in materia.