Caso – La Linea Che Sta Al Centro

Caso - La Linea Che Sta Al Centro 1 - fanzine

Caso – La Linea Che Sta Al Centro

Parete Nord, tra invettive contro i musicisti “non credenti praticanti” e quel “conquistare la vetta è salire sul palco restando gli stessi che eravamo di sotto”, ci accompagna fino al sound agrodolce e pieno di ricordi di Fino Agli Alberi Sottili (costruita solo su chitarra, voce e batteria). Un Anno Terribile, più vivace e spigliata, con il suo “da quando ho imparato a ridere dei guai sono diventati sempre più frequenti”, racconta dell’amaro mondo della disoccupazione, mentre la malinconica Poco Memorabile, evolve lentamente su sonorità fresche e calde, lasciando che a proseguire sia Motore.
Più Forte Più Ferocemente, tra armonica, chitarra, una luna morsicata e la volontà di correre a piedi nudi contro la corrente, apre al riflessivo scorrere di A Pennarello Blu e all’indole punk di Andata E Ritorno (che lentamente sfuma su umori più morbidi e pacati). Orsa Minore, infine, tra parole pessimistiche (“ogni passo è un tonfo come di albero abbattuto, io sono la solitudine dell’unico scampato al taglio”) e un piacevole intreccio di chitarra, voce, basso e batteria, introduce quel assolutamente condivisibile “ultimamente ‘amare’ è stato solo un aggettivo per le mie considerazioni sul presente” di Senza Luna.

Il nuovo disco di Andrea Casali va a segno sotto tutti i punti di vista. Canzoni semplici ma efficaci, dove a melodie sempre curate e ben arrangiate (merito anche dell’aver deciso di non affidarsi solo a voce e chitarra) si incrociano testi densi di contenuto e forza emotiva. Un album molto personale e maturo che non passerà certamente inosservato.

Tracklist:
01. Parete Nord
02. Fino Agli Alberi Sottili
03. Un Anno Terribile
04. Poco Memorabile
05. Motore
06. Più Forte Più Ferocemente
07. A Pennarello Blu
08. Andata E Ritorno
09. Orsa Minore
10. Senza Luna

Line-up:
Andrea Casali

No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.