Battle X – Imminent Downfall

Un lavoro di una bellezza metallica che commuove, esplosivo e dirompente ma anche intimista, drammaticamente melodico, fiero nel portare questa raccolta di note nell'olimpo del genere

Battle X – Imminent Downfall

Rigorosamente autoprodotto, come già l’ep di debutto datato 2010, Imminent Downfall è un album di metallo old school come attitudine, d’altronde i brani presenti richiamano a gran voce i Metallica del black album (The Hierophant), i Testament più melodici, accompagnati poi con elementi che portano ancora più indietro negli anni e alla New Wave Of British Heavy metal, il tutto suonato e prodotto talmente bene che potrebbe essere tranquillamente un album pubblicato da una grossa label.

I Battle X sono un quartetto, hanno in Jaka Črešnar non solo il chitarrista ritmico ma un cantante eccellente, perfetto ed emozionale, non solo un urlatore rabbioso ma monocorde, come tanti suoi colleghi, bensì interprete del sound altamente metallico del gruppo.
Blaž Lorenčič al basso e Simeon Garkov alle pelli formano una sezione ritmica precisa e potente, mentre la chitarra solista di Filip Gornik valorizza con bellissimi passaggi questo entusiasmante lavoro.
Perché di questo si tratta, un lavoro di una bellezza metallica che commuove, esplosivo e dirompente ma anche intimista, drammaticamente melodico, fiero nel portare questa raccolta di note nell’olimpo del genere, anche se magari rimarrà ad esclusiva di pochi fortunati che godranno di tanta qualità.
I Battle X hanno scritto una delle pagine più belle del genere degli ultimi tempi, e brani straordinariamente efficaci come l’opener Break Your Bones, la seguente e devastante Raise Hell, il capolavoro The Hierophant, la potentissima Whispers In The Sand e la conclusiva title track sconvolgeranno i thrashers che non vogliono fermarsi alle apparenze o al paese di provenienza.
Noi siamo Iyezine e non abbiamo paura di dare a Cesare quel che è di Cesare, anche se non c’è dietro una label di riferimento da blandire: per Imminent Downfall c’è solo da spellarsi le mani in scroscianti applausi.

TRACKLIST
1. Break Your Bones
2. Raise Hell
3. Final Confrontation
4. Face to Face
5. Dignity
6. The Hierophant
7. Whispers in the Sand
8. Circus of Trust
9. The Ascent
10. Imminent Downfall

LINE-UP
Blaž Lorenčič – Bass
Simeon Garkov – Drums
Filip Gornik – Guitars (lead)
Jaka ČreÅ¡nar – Vocals, Guitar (Rhythm)

BATTLE X – Facebook

Share:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn
Get The Latest Updates

Subscribe To Our Weekly Newsletter

No spam, notifications only about new products, updates.
No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

On Key

Related Posts

THEE HEADCOATS – IRREGULARIS (THE GREAT HIATUS)

Neanche il tempo di recensire l’album-raccolta “Failure not success” (pubblicato col moniker Wild Billy Childish & CTMF) che arriva subito un altro Lp, nel 2023, firmato dallo stacanovista inglese Billy Childish, poliedrico menestrello di culto, che per questa release ha riesumato gli Headcoats, che tornano

I miserabili di Ladj Ly

I miserabili di Ladj Ly

Dedicato a chi è d’accordo con la frase di Hugo che chiude la pellicola: “Amici miei, tenete a mente questo: non ci sono né cattive erbe né uomini cattivi. Ci sono solo cattivi coltivatori”.

Death Mantra For Lazarus – DMFL

Sussurri musicali dettati da una grande tecnica musicale accompagnata da una capacità compositiva superiore, per un lavoro tutto da ascoltare, scoprire ed amare, per chi ama immergersi nella dolce tempesta dei Death Mantra For Lazarus.

AA VV – BOMB YOUR BRAIN Vol. 2

Secondo capitolo per la compilation “Bomb Your Brain“, ancora una volta concepita e pubblicata, sempre in cinquecento copie, dalla piccola e coraggiosa etichetta indipendente francese Pigmé Records. Stessa formula del primo volume, una succosa e urticante raccolta (a questo giro con la didascalia che recita: