Ant Abusers – Damn Women Damn Alcohol

Ant Abusers – Damn Women Damn Alcohol

Innanzitutto cari Ant Abusers le facce!
Ma dovete volete andare con tre grugni come i vostri? Potete giusto suonare dello sporco e lercio rock’n’roll fuori dal tempo, fuori moda e fuori luogo. Come dite? E’ ciò che fate?

E va beh dai soprassediamo sui visi e veniamo al titolo: dannate donne, dannato alcool!

Ma cazzo neanche i Dead Boys o gli Heartbreakers! Che facciamo bypassiamo anche il titolo e vediamo cosa proponete?

Ve lo dico io cosa proponete, proponete la musica più bella, viva e affascinante che esista perché vuoi suonate non come se non ci fosse un domani ma come se non ci fosse neanche un oggi. Ma parliamone delle vostre canzoni cominciando con Beach Type Tamarro che solo per il titolo sarebbe già degna di menzione.

A ruota seguono il rock’n’roll intriso di country-western morriconiano di Born To Lose, il surf punkizzato di Damn Women, lo psychobilly crampsiano di About The Meaning Of Life, il surf tout court con voce recitante e tromba che ammalia di Slavedriver e chiude il bel rock’n’roll ancorato alla tradizione dei fifties contenuto in Rocknrollin’ Motherfuckers. In più siete di Pordenone, do you remember Great Complotto?

Insomma ce le avete proprio tutte con voi e a me piacete ma tanto assai.

TRACKLIST
1) Beach Type Tamarro,
2) Capota’s Shelter,
3) Born To Lose,
4) Pigeon Blues,
5) Damn Women,
6) About The Meaning Of Life,
7) Slavedriver,
8) Madrid! Madrid!,
9) Rocknrollin’Motherfuckers,
10) Pop Whores

LINE-UP
El Nando – Guitar,
Chainsaw – Bass,
Ludo – Drum

Share:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn
Get The Latest Updates

Subscribe To Our Weekly Newsletter

No spam, notifications only about new products, updates.
No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

On Key

Related Posts

Memoriam – Rise to power

Atteso ritorno dei Memoriam, il gruppo death metal fondato dal cantante Karl Willetts ex dei Bolt Thrower  da Frank Healy bassista dei Benediction ed ex chitarrista dei Napalm Death, insomma la crema del death metal, coadiuvati molto bene da Scott Fairfax alle chitarre e Spike T. Smith alla batteria.

Cosa resta del duemilaventidue

  Un altro anno se n’è andato, portandosi dietro le scorie di dodici mesi costantemente vissuti al di sotto delle nostre possibilità, castrati da un contesto sociale che non riusciamo a modificare in alcun modo. I sogni anche per questa volta sono rimasti tali, immutati

Tropical Fuck Storm - Submersive Behaviour_cover

Tropical Fuck Storm – Submersive Behaviour

È qui e richiede attenzione, perché i Tropical Fuck Storm hanno dimostrato più volte di saper far bene, di saper maneggiare il rock (alternativo, indie, noise, quello che volete) meglio di tanti altri – ma direi di quasi tutti.

Luca Ottonelli

Luca Ottonelli. E’ nato a Genova nel 1969 e ho completato i primi studi artistici avendo come maestro di Figura G. Fasce.