AA.VV. – Bosconi Stallions (Box Set)

AA.VV. - Bosconi Stallions (Box Set) 1 - fanzine

AA.VV. – Bosconi Stallions (Box Set)

Bosconi Records è divenuto in questi anni un marchio assai degno di nota, una delle realtà più importanti del panorama house italiano, che porta ventate di freschezza e qualità estremamente valide anche a livello internazionale. Irradiando ottima musica dai colli toscani, si è consolidata attraverso un ottimo amalgama costituito dall’attenzione verso giovani e talentuosi artisti emergenti da una parte, e produzioni di qualità da artisti già affermati dall’altra. Herva, The Clover, e molti altri, sono venuti fuori dalla tenuta Bosconi, alla cui ascesa hanno partecipato anche artisti del calibro del grande Gerald. Il “Bosconi Soundsystem” è costituito da Fabio Della Torre, Rufus, Mass Prod e Alex Picone, che si sono circondati di altri validi artisti e in un lustro hanno creato una realtà davvero solida.
Ora, per festeggiare i primi cinque anni della Bosconi, i quattro hanno pensato di creare una raccolta che esprima quelli che sono gli orientamenti dell’etichetta, che raccolga alcune delle produzioni più care al Soundsystem, a rappresentare l’idea di musica elettronica che in questi anni Bosconi ha proposto. La raccolta è stata chiamata Stallions, perchè contiene produzioni house e techno dal pedigree importante, ed è articolata in un box-set in edizione limitata, pieno di contenuti, perchè contiene la serie completa di uscite della raccolta Stallions, quattro cavalli di razza chiamati Apacz, Neged, Teona e Athena, quattro come le tracce all’interno di ogni uscita, quattro come i fondatori dell’etichetta, per un totale di 16 tracce; ma non solo, perchè c’è anche il cd mixato, che vuole esprimere quello che è il DJ-set per il Soundsystem, un viaggio libero da schemi dove mente e corpo galoppano seguendo la varia, affascinante e raffinata selezione di casa Bosconi. I quattro episodi della serie sono però disponibili anche singolarmente e non solo come box-set.

Il primo episodio, Apacz, contiene le tracce di Herva, San Proper & The Clover, Rondenion e Riccio, quattro ottimi brani, uno più bello dell’altro; di queste la traccia Stay del giovane e talentuoso Herva non è stata inserita nel mix, mentre Voices di San Proper & The Clover lo aprono e Rondenion e Riccio lo chiudono.
In seguito abbiamo Neged, che si apre con nientemeno che A Guy Called Gerald, e a completare il lato A troviamo Altered Natives e la house al galoppo The Legend of Neglect, un inizio dai toni epici, seguite da un cambio di registro nel lato B, con la giocosa e balearica Testacorta di Alex Picone e Mass Prod (Brothers In Low), e dalla più interessante Virata Rupa di De La Calle.
Il terzo episodio è Teona, che si apre con Alex Picone, seguito dalla misteriosa e cadenzata Quanto tempo ci rimane e dai Dirty Vibes del duo IFMs, per arrivare in chiusura alla traccia più interessante dell’episodio, Dark Clouds del duo Life’s Track formato da Herva e Marco D’Acquino.
L’ultimo episodio Athena punta a sorprendere e a mescolare le carte in tavola, virando verso nuovi territori; ecco perciò che ci muoviamo tra Detroit e Chicago con quattro tracce che rileggono la storia e ci proiettano in una nuova dimensione. L’inizio è d’impatto, con il potente groove di Mind Free di The Oliverwho Factory, ma il seguito è di nuovo spiazzante, perchè ci troviamo di fronte alla raffinatezza e il soft touch del Tramonto Techno di Nick Anthony Simoncino. Nel lato B troviamo un ottimo Nicholas con From Somewhere Else, e a chiudere degnamente la serie ci pensa Ennio Colaci con Hinterland.
Invece nel mix si rimescola tutto il mazzo, per creare un unico fluente mix, dove figurano mancanti solo Herva ed Ennio Colaci.

I miei Stallions preferiti? Sicuramente Athena e Apacz, in quest’ordine!
E che altro si può dire se non lunga vita alla Bosconi, con l’augurio di continuare alla grande e consolidarsi come un punto di riferimento in Italia e all’estero.

TRACKLIST MIX
1. San Proper & The Clover – Voices
2. A Guy Called Gerald – Thu The Diehold
3. Eduardo De La Calle – Virata Rupa
4. Altered Natives – The Legend of Neglect
5. I.F.M. – Dirty Vibes
6. Life‘s Track – Dark Clouds
7. Nicholas – From Somewhere Else
8. Nightdrivers – Quanto Tempo Ci Rimane (Fabio‘s Consolation Edit)
9. Alex Picone – Dry Scream
10. The Oliverwho Factory – Mind Free
11. Nick Anthony Simoncino – Tramonto Techno
12. Brothers In Low – Testacorta
13. Rondenion – Sunrize
14. Riccio – Put The Man Out

TRACKLIST COMPILATION
– Bosconi Stallions – Apacz
1. Herva – Stay (6‘52“)
2. Rondenion – Sunrize (6‘40“)
3. Riccio – Put The Man Out (6‘39“)
4. San Proper & The Clover – Voices (6‘59“)
– Bosconi Stallions – Neged
5. A Guy Called Gerald – Thu The Diehold (7‘27“)
6. Altered Natives – The Legend of Neglect (6‘42“)
7. Brothers In Low – Testacorta (7‘01“)
8. Eduardo De La Calle – Virata Rupa (6‘00“)
– Bosconi Stallions – Teona
9. Alex Picone – Dry Scream (6‘22“)
10. Nightdrivers – Quanto Tempo Ci Rimane (Fabio‘s Conso lation Edit) (6‘03“)
11. I.F.M. – Dirty Vibes (7‘11“)
12. Life‘s Track – Dark Clouds (5‘48“)
– Bosconi Stallions – Athena
13. The Oliverwho Factory – Mind Free (7‘33“)
14. Nick Anthony Simoncino – Tramonto Techno (6‘12“)
15. Nicholas – From Somewhere Else (6‘43“)
16. Ennio Colaci – Hinterland (7‘02“)

No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.