Commenti recenti

Surgical Beat Bros VS Bologna Violenta

Surgical Beat Bros VS Bologna Violenta

Il 19 ottobre 2015 uscirà il nuovo lavoro nato dalla collaborazione tra i Surgical Beat Bros e Bologna Violenta.

Registrato a marzo 2015 all’Hombre Lobo di Roma, Nicola, Fabio Recchia e Antonio Zitarelli si riuniscono per un rituale che è ben più di una semplice registrazione.
Se Germanotta Youth e Mombu già danno filo da torcere, questa triplice collaborazione con Bologna Violenta risulta totale per l’assimilazione.
E’ un album che suona eclettico quanto spiazzante: in sostanza o si ama alla follia o si odia senza mezzi termini, visto che non lascia spazio a titubanze.
La dodecacofonia qualcuno potrebbe intenderla nel suo più alto pregio come un’elevazione per uditi raffinati, avendo il pregio di accostare grindcore drogato alla body music che già i Vomito Negro riuscirono ad anticipare anni fa.
Finalmente anche in Italia, vista la pessima situazione di decadenza etica, si può arrivare a tanto, portando all’esagerazione questa miscellanea di suoni che tra un passaggio e l’altro si coagulano a contaminazioni elettroniche; i loop aiutano gli imponenti riff di chitarra che Nicola impone.
Cosa colpisce oltre alla precisa, se non tagliente, registrazione è l’attesa per la performance live che dal 30 ottobre 2015 Bologna Violenta e Surgical Beat Bros presenteranno insieme in un tour che toccherà Italia, Svizzera e Francia.
Quattro tracce per 12 democratici minuti, dopo i quali si è salvi … ma senza esserne certi vista la dipendenza che creano.

Tracklist:
1.ZBB
2.BBV
3.CLG
4.RBB

Line-up:
Fabio Recchia
Antonio Zitarelli
Nicola Manzan

BOLOGNA VIOLENTA – Facebook
SURGICAL BEAT BROS – Facebook

40 Condivisioni
Enrico Mazzone
[email protected]

Della grigia Torino racconto solo i contorni che la nebbia permette di ancora vedere. Per questo motivo i miei disegni sono in bianco e graffite, con qualche sfumatura carica e qualche altra sbiadita.Frequento L'accademia albertina dove non mi viene permesso di frequentare il corso di incisione per saturazione posti per ben 3 anni ( su 7) Decido allora di prendere in mano la matita e scoprire le gioie e i dolori del tratteggio e del puntinato. A4, A3,70x50, 70x100,5x1,50 e 20 x 2 metri, alla ricerca di spazio per poter espletare i miei ricami mentali. Horror vacui ? No, mancanza di spazio vitale, effettivo, pratico, logistico, emotivo, affettivo e sociale, non chè espressivo.

No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.