iye-logo-light-1-250x250
Webzine dal 1999
Cerca
Close this search box.

Recensione : The Orange Man Theory – Riding A Cannibal Horse From Here To..

The Orange Man Theory - Riding A Cannibal Horse From Here To..: Nuova fatica per l’ensemble romano, registrato negli States sotto l’attenta guida di Steve Austin, deus ex machina dei T...

The Orange Man Theory – Riding A Cannibal Horse From Here To..

Nuova fatica per l’ensemble romano, registrato negli States sotto l’attenta guida di Steve Austin, deus ex machina dei Today is the Day, uno dei gruppi più interessanti e meno conosciuti degli ultimi anni. La proposta è metal core con venature hardcore, un mix riuscito. La produzione è attenta e calibrata, di alto livello.E tutto il disco è di alta qualità, non ci sono quasi mai cadute di intensità, si viaggia sempre ad alta velocità. Paradossalmente penso che gli The Orange Man Theory siano più conosciuti all’estero che in patria, eppure offrono qualcosa di nuovo in un panorama abbastanza stagnante; quanti dischi di metal core si assomigliano, quanta piattezza, a parte qualche grande nome? Questo cd è l’occasione buona per sentire un’ottimo gruppo, che merita riconoscimento su scala internazionale.Canzoni come “Vampires in the sun”, o “Where we’re going we don’t need roads!” sono notevoli, ma tutto il dischetto è su ottimi livelli. Un altro punto a loro favore sono i testi, spesso oscuri ma anche ironici, mai banali. Mi raccomando, non perdeteli.

Get The Latest Updates

Subscribe To Our Weekly Newsletter

No spam, notifications only about new products, updates.
No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE

Intervista Michele Borgogni

Abbiamo avuto la fortuna di fare due chiacchiere con Michele Borgogni, scrittore aretino di weird, fantascienza, ma soprattutto cantore di storie belle, interessanti e che nascono spesso dal nostro quotidiano, che è già molto weird di suo.