Sna – Fu Grand Desordre Orchestra – Knives And Bells

Sna – Fu Grand Desordre Orchestra – Knives And Bells

I pezzi sono tutti tirati, composti molto bene, con radici molto forti nel suono americano degli anni duemila.

A distanza di quattro anni dal precedente “Mighty Galvanizer” tornano i francesi Sna-Fu Grand Desordre Orchestra.

Questi transalpini propongono un’originalissima miscela di hardcore, punk rock e tanto altro.
Il loro suono è molto moderno, è un punk rock and roll che si apre ad un pubblico cosmopolita. I pezzi sono tutti tirati, composti molto bene, con radici molto forti nel suono americano degli anni duemila, ma riescono ad essere molto meglio di tanti gruppi ben più celebrati.
Li aiuta certamente una produzione davvero ben fatta e molto potente. Il cantato in inglese valorizza il lavoro, dandogli un ampio respiro.
La cosa che colpisce maggiormente è la grande energia del gruppo, una carica che dal vivo è molto importante. Il suono è molto moderno, eppure è ben al di sopra della media degli ultimi gruppi Epitaph, tanto per fare nomi.
Davvero un disco energico e con molti ascolti differenziati dietro alla sua produzione.
Qui da noi in Italia sono poco conosciuti ma meriterebbero molto più seguito.

Tracklist:
01 Furious & Fast
02 You don’t like this song
03 That’s all I got
04 I’ll give you money
05 I hate Berlin
06 Gangs
07 Serial Deaths Lane
08 Catrina
09 Clairvoyant
10 Deadosaurs
11 All in
12 Rising

Line-up:
BJÖRN TÜCKILL – Voce
THORNAAD CATAPULTA – Chitarra
AXL OTL – Chitarra
DR ROBOTKIN – Basso
SAINT C.MAYHEM – Batteria

SNA FU – Facebook

Share:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn
Get The Latest Updates

Subscribe To Our Weekly Newsletter

No spam, notifications only about new products, updates.
No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

On Key

Related Posts

The Cogs – White Boy, White Girl

The Cogs – White Boy, White Girl: son dischi come questo che mi fanno ancora credere che qualcosa si può fare, che non tutto è finito: finché in giro ci saranno persone come i Cogs non ci si può sentire soli, isolati, incompresi; è davvero impossibile.

Intolerant - Zero Point - Extreme Chaos Records\Despise The Humans-2022

Intolerant – Zero Point

Intolerant Zero Point: Il risultato è un disco di una potenza e di una nera bellezza incredibile, una guerra combattuta schiacciando ossa e vite con macchine gigantesche guidate da negromanti che mangiano lsd e respirano fumi radioattivi.

“Non c’è ritorno” di Jim Shepard, edito da 66THAND2ND

Non c’è ritorno di Jim Shepard

Nell’introduzione a questi racconti, ha scritto: “Imparare a perdere una partita, dopotutto, non è un modo sbagliato per iniziare a imparare come perdere qualcosa di più grave. Non c’è ritorno di Jim Shepard

Brian Jonestown Massacre, nel 2023 il nuovo album: ecco i dettagli

Anton Newcombe ha annunciato di avere in programma un nuovo album per la sua creatura neopsichedelica Brian Jonestown Massacre. Il long playing si intitola “The future is your past” e vedrà la luce il 10 febbraio del prossimo anno su A Recordings, etichetta fondata dallo