Samuel Bjørk - La Stagione Degli Innocenti 1 - fanzine

Samuel Bjørk – La Stagione Degli Innocenti

Un thriller adrenalinico, appassionante, al quale rimanere incollati giorno e notte.

La stagione degli innocenti è un romanzo spettacolare, impossibile annoiarsi, impossibile pensare di lasciarlo a metà lettura. La stagione degli innocenti non smentisce ma evidenzia e dimostra la fama del giallo nordico.
La trama è decisamente avvincente, ben costruita e coerente. La pluralità di personaggi ed eventi è perfettamente costruita e gestita da Samuel Bjørk, che non lascia nulla al caso.
Nemmeno una sbavatura, nessuna imperfezione: in poche parole, un romanzo eccellente.
Norvegia, 28 agosto 2006: una neonata sparisce dall’ospedale Ringerike di Hønefoss. Sei anni dopo, il caso è rimasto ancora irrisolto. Mia Krüger è un agente di polizia che desidera un’unica cosa: morire. Ha deciso che la sua vita non può continuare, non dopo la morte della sorella gemella a causa di un overdose. Mia non ha più ragioni di vivere, finché alla sua porta non appare Holger Munch, capo della squadra speciale Omicidi.
Una bambina di sei anni è stata trovata impiccata a un albero, con uno strano biglietto sullo zainetto della scuola e vestita con un abitino da bambola.
Munch ha bisogno della fidata collega per affrontare un mistero che si rivelerà sconvolgente. Quando Munch chiede aiuto, Mia vorrebbe cacciarlo di casa e continuare la sua opera autodistruttiva, ma pensa a quella povera bambina e al trattamento da ella subito. Inoltre Mia, famosa per la sua sagacia e intelligenza, nota un piccolo particolare sul cadavere della bambina, che la spinge a sospettare che sarà solo la prima di una lunga serie.
I suoi sospetti saranno confermati: c’è un nuovo serial killer in città e la polizia ha assoluto bisogno di agenti in gamba. Mia torna al lavoro e insieme a Munch e alla squadra speciale si mette sulle traccie dell’assassino.
Non sarà semplice rimanere lucidi e presenti, perché ben presto gli indizi riveleranno l’assoluta crudeltà dell’assassino e il truce trattamento riservato alle vittime. Mia e Munch si ritroveranno coinvolti in questo mistero più di quanto credevano…
Chi potrebbe voler uccidere delle bambine innocenti, lavandole e vestendole come bambole di pezza? Quale volto si nasconde dietro queste angoscianti morti? E che collegamento c’è tra gli omicidi e la comunità cristiana nascosta nelle profondità del bosco?
La stagione degli innocenti colpisce per la crudezza delle scene, tanto quanto colpisce per l’impeccabile stile di scrittura. L’atmosfera è tesa sin dal primo capitolo e non ci sono cali di tono: si rimane costantemente con il fiato sospeso.
Indizio dopo indizio, la storia ci catapulta in un vortice di dolore, morte e suspense. Per gli amanti del thriller sarebbe impossibile non apprezzare questo romanzo, che non fa che confermare la bravura di Samuel Bjørk.
Per cui, tanto di cappello a questo scrittore, che ha saputo creare una storia mozzafiato dando vita a un romanzo decisamente da dieci e lode.

Tags:
Federica Bruno
federicabrunofri@gmail.com

Federica Bruno nasce a Salerno, il 20/09/1988. Studia al liceo classico Torquato Tasso, sceglie di proseguire gli studi umanistici e si laurea in Filosofia. Affronta un master in editoria e comunicazione, uscendone viva, e si mette subito a collaborare con alcuni editori e scrittori come correttrice di bozze, editor, consulente editoriale. Lavora presso la Marcos y Marcos in qualità di stagista, in ambito ufficio stampa/ grafica/ redazione. Scrive recensioni per diversi blog dedicati ai libri, sua infinita passione. Ha cantato in un gruppo rock e in un coro gospel, è innamorata della musica e non può fare a meno di vivere con essa. Ha lavorato come stagista in ambito ufficio stampa presso la Mondadori Libri, vivendo la sua vita in mezzo all'elemento che più assomiglia a una casa per lei: i libri. Successivamente ha intrapreso una collaborazione con l'agenzia media Babel Agency, mentre attualmente lavora nell'ambito Corporate Brand Identity presso Edison spa. La passione per la scrittura ha contagiato anche la sfera lavorativa: collabora con entusiasmo, in qualità di copywriter, proofreader e revisionist, con l'agenzia olandese Spotzer.