Notice: Trying to access array offset on value of type bool in /home/895352.cloudwaysapps.com/wcnaxsfeed/public_html/wp-content/plugins/elementor-pro/modules/dynamic-tags/tags/post-featured-image.php on line 36

Notice: Trying to access array offset on value of type bool in /home/895352.cloudwaysapps.com/wcnaxsfeed/public_html/wp-content/plugins/elementor-pro/modules/dynamic-tags/tags/post-featured-image.php on line 36

Notice: Trying to access array offset on value of type bool in /home/895352.cloudwaysapps.com/wcnaxsfeed/public_html/wp-content/plugins/elementor-pro/modules/dynamic-tags/tags/post-featured-image.php on line 36

Notice: Trying to access array offset on value of type bool in /home/895352.cloudwaysapps.com/wcnaxsfeed/public_html/wp-content/plugins/elementor-pro/modules/dynamic-tags/tags/post-featured-image.php on line 36
Richie Hawtin - Minus

Richie Hawtin – Minus


Notice: Trying to access array offset on value of type bool in /home/895352.cloudwaysapps.com/wcnaxsfeed/public_html/wp-content/plugins/elementor-pro/modules/dynamic-tags/tags/post-featured-image.php on line 36

Richie Hawtin – Minus

Tra le varie esibizioni vogliamo citare l’appuntamento che più ci ha emozionato: la prima data europea del Contakt Tour in occasione dei dieci anni della Minus di Richie Hawtin.
Uno degli artisti più amati dal pubblico, in grado di influenzare l’attuale suono minimale come pochi altri che a Barcellona ha presentato una sorta di jam session creata direttamente in consolle e coordinata dallo stesso Hawtin; una sorta di improvvisazione senza nessuno schema predefinito tra gli artisti dell’etichetta che si sono alternati sul palco: Magda, Marc Houle, Troy Pierce, Earththrob e Geiser. Il tutto supportato da due maxi-schermi posti ai lati dello stesso e altri sei diffusi tra il pubblico che, proiettando visual futuribili essenziali e minimali, ci hanno permesso di assistere ad una vera e propria esperienza multimediale

Richie Hawtin - Minus 1 - fanzine

INTERVISTA CON RICHIE HAWTIN (MINUS)

Il giorno dopo la sua esizione, abbiamo incontrato Richie Hawtin nell’area stampa con cui abbiamo avuto una piacevole conversazione. Richie ci è sembrato molto disponibile e gentile e, nonostante il successo raggiunto nel corso degli anni, dopo la nostra intervista, una volta uscito dall’area stampa, si è prestato con cortesia a tutti i fan che a turno gli hanno richiesto autografi e le immancabili foto di rito.
Quello che segue è un resoconto relativo alla parte musicale della nostra conversazione.

iyeRichie, intanto complimenti per lo spettacolo offerto ieri sera, uno spettacolo molto coinvolgente e davvero emozionante, un connubio riuscito tra musica e visual.
R: Grazie, abbiamo fatto il secondo Contakt show la scorsa notte e siamo molto contenti. Ci sono nuovi sviluppi, nuove esperienze per il pubblico e stiamo sviluppando nuove idee e nuovi suoni per i prossimi spettacoli.
Abbiamo, inoltre, molte cose in programma.

iyeQuali? Puoi darci qualche anticipazione?
R: Stiamo lavorando duro: abbiamo nuovi album in previsione e per questo siamo molto impegnati. E’ appena uscito l’album di Earththrob, ci sarà un album di Geiser, il nuovo album di Troy Pierce e, forse, un nuovo album per Magda.

iyeTu che sei un precursore e hai contribuito ad anticipare molti dei nuovi suoni attualmente in circolazione, quale pensi possa essere il futuro della musica elettronica?
R: Penso che la nota positiva è che la musica elettronica vada di pari passo con l’innovazione tecnologica. La musica elettronica è sempre in continuo movimento, ci sono sempre cambiamenti e possibilità legati alla tecnologia e alla nostra idea di tecnologia. Mi piace esibirmi, così come fare il dj e mi piace sempre cercare nuove soluzioni in questa prospettiva.

iyeDi cosa sei maggiormente orgoglioso?
R: Sono molto orgoglioso di quello che abbiamo fatto con la Minus in questi dieci anni e di quello che ho fatto io.
Dopo diciotto anni sono ancora qui e mi diverto ancora a fare quello che faccio.

iyeChe cosa vorresti dimenticare?
R: Direi che, alla fine, anche se ci sono stati momenti difficili, tutto questo fa parte del gioco. Gli aspetti negativi fanno parte, insieme agli aspetti positivi, del tutto. E, comunque, è anche grazie agli aspetti negativi che mi sono formato così come mi vedi oggi e mi hanno portato a essere quello che sono oggi.

Share:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn
Get The Latest Updates

Subscribe To Our Weekly Newsletter

No spam, notifications only about new products, updates.
No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

On Key

Related Posts

Memoriam – Rise to power

Atteso ritorno dei Memoriam, il gruppo death metal fondato dal cantante Karl Willetts ex dei Bolt Thrower  da Frank Healy bassista dei Benediction ed ex chitarrista dei Napalm Death, insomma la crema del death metal, coadiuvati molto bene da Scott Fairfax alle chitarre e Spike T. Smith alla batteria.

Cosa resta del duemilaventidue

  Un altro anno se n’è andato, portandosi dietro le scorie di dodici mesi costantemente vissuti al di sotto delle nostre possibilità, castrati da un contesto sociale che non riusciamo a modificare in alcun modo. I sogni anche per questa volta sono rimasti tali, immutati

Tropical Fuck Storm - Submersive Behaviour_cover

Tropical Fuck Storm – Submersive Behaviour

È qui e richiede attenzione, perché i Tropical Fuck Storm hanno dimostrato più volte di saper far bene, di saper maneggiare il rock (alternativo, indie, noise, quello che volete) meglio di tanti altri – ma direi di quasi tutti.

Luca Ottonelli

Luca Ottonelli. E’ nato a Genova nel 1969 e ho completato i primi studi artistici avendo come maestro di Figura G. Fasce.