Rich Bennett – Dibenedetto

L'impressione è che ci sia del buono in questi cinque brani, ma che il tutto debba essere ancora inquadrato e messo bene a fuoco.

Rich Bennett – Dibenedetto

Il ritorno in ambito musicale di Rich Bennett avviene attraverso la pubblicazione di questo breve ep strumentale DiBenedetto. I cinque brani raccolti (quattro inediti e una riproposizione di un pezzo di Ennio Morricone), scivolano uno dopo l’altro, ricordando la terra d’origine del musicista (la Sicilia) e avvolgendo con la loro morbidezza.

A dare il via c’è il sudato e polveroso muoversi de Il Grande Silenzio (Ennio Morricone) che, lasciandosi guidare dalle note di chitarra, apre al leggero pulsare di Lee’s Summit e al timido scorrere di Narcissus. Cianciana, invece, più strutturata, emotiva e raffinata, introduce il malinconico passeggiare della conclusiva Oss.
Ad ascolto finito, l’impressione è che ci sia del buono in questi cinque brani, ma che il tutto debba essere ancora inquadrato e messo bene a fuoco. Per il momento ci accontentiamo senza tante storie, ma la speranza è che per il debutto lungo ci si concentri di più sul strutturare e dare una forma compiuta.

Tracklist:
01. Il Grande Silenzio
02. Lee’s Summit
03. Narcissus
04. Cianciana
05. Oss

Line-up:
Rich Bennett
Jesse Krakow

Share:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn
Get The Latest Updates

Subscribe To Our Weekly Newsletter

No spam, notifications only about new products, updates.
No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

On Key

Related Posts

Death Mantra For Lazarus – DMFL

Sussurri musicali dettati da una grande tecnica musicale accompagnata da una capacità compositiva superiore, per un lavoro tutto da ascoltare, scoprire ed amare, per chi ama immergersi nella dolce tempesta dei Death Mantra For Lazarus.

AA VV – BOMB YOUR BRAIN Vol. 2

Secondo capitolo per la compilation “Bomb Your Brain“, ancora una volta concepita e pubblicata, sempre in cinquecento copie, dalla piccola e coraggiosa etichetta indipendente francese Pigmé Records. Stessa formula del primo volume, una succosa e urticante raccolta (a questo giro con la didascalia che recita:

THE FUZZTONES live a POGGIBONSI (Si)

THE FUZZTONES live: Sul palco i Fuzztones, gruppo storico garage rock statunitense, il cui nome è stato ispirato dall’effetto di distorsione fuzz tone appunto, inventato nel 1962 e che sentiamo sempre in Satisfaction dei Rolling Stones.

South Sardinian Scum - Switch the Driver

South Sardinian Scum – Switch the Driver

I South Sardinian Scum non si inventano un cazzo, e neanche vogliono farlo, si limitano a suonare ciò che gli piace e lo fanno con la voluttà di chi sta compiendo una missione per conto di un dio minore e perdente, se non vi basta fatevi un bell’ aperitivo in un bar fighetto con della tech house di sottofondo sperando che il cocktail di merda che vi sarà servito vi vada per traverso.