Rich Bennett – Dibenedetto

Rich Bennett – Dibenedetto

L'impressione è che ci sia del buono in questi cinque brani, ma che il tutto debba essere ancora inquadrato e messo bene a fuoco.

Il ritorno in ambito musicale di Rich Bennett avviene attraverso la pubblicazione di questo breve ep strumentale DiBenedetto. I cinque brani raccolti (quattro inediti e una riproposizione di un pezzo di Ennio Morricone), scivolano uno dopo l’altro, ricordando la terra d’origine del musicista (la Sicilia) e avvolgendo con la loro morbidezza.

A dare il via c’è il sudato e polveroso muoversi de Il Grande Silenzio (Ennio Morricone) che, lasciandosi guidare dalle note di chitarra, apre al leggero pulsare di Lee’s Summit e al timido scorrere di Narcissus. Cianciana, invece, più strutturata, emotiva e raffinata, introduce il malinconico passeggiare della conclusiva Oss.
Ad ascolto finito, l’impressione è che ci sia del buono in questi cinque brani, ma che il tutto debba essere ancora inquadrato e messo bene a fuoco. Per il momento ci accontentiamo senza tante storie, ma la speranza è che per il debutto lungo ci si concentri di più sul strutturare e dare una forma compiuta.

Tracklist:
01. Il Grande Silenzio
02. Lee’s Summit
03. Narcissus
04. Cianciana
05. Oss

Line-up:
Rich Bennett
Jesse Krakow

Share:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn
Get The Latest Updates

Subscribe To Our Weekly Newsletter

No spam, notifications only about new products, updates.
No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

On Key

Related Posts

The Cogs – White Boy, White Girl

The Cogs – White Boy, White Girl: son dischi come questo che mi fanno ancora credere che qualcosa si può fare, che non tutto è finito: finché in giro ci saranno persone come i Cogs non ci si può sentire soli, isolati, incompresi; è davvero impossibile.

Intolerant - Zero Point - Extreme Chaos Records\Despise The Humans-2022

Intolerant – Zero Point

Intolerant Zero Point: Il risultato è un disco di una potenza e di una nera bellezza incredibile, una guerra combattuta schiacciando ossa e vite con macchine gigantesche guidate da negromanti che mangiano lsd e respirano fumi radioattivi.

“Non c’è ritorno” di Jim Shepard, edito da 66THAND2ND

Non c’è ritorno di Jim Shepard

Nell’introduzione a questi racconti, ha scritto: “Imparare a perdere una partita, dopotutto, non è un modo sbagliato per iniziare a imparare come perdere qualcosa di più grave. Non c’è ritorno di Jim Shepard

Brian Jonestown Massacre, nel 2023 il nuovo album: ecco i dettagli

Anton Newcombe ha annunciato di avere in programma un nuovo album per la sua creatura neopsichedelica Brian Jonestown Massacre. Il long playing si intitola “The future is your past” e vedrà la luce il 10 febbraio del prossimo anno su A Recordings, etichetta fondata dallo