Red Hex – Shoulda Known EP

Red Hex - Shoulda Known EP 1 - fanzine

Red Hex – Shoulda Known EP

Condividi:
Share

Fanno un bel casino vero? E quelle urla sguaiate potranno anche riportare alla mente quelle del benemerito Gerry Roslie, ma la band macina tutt’altro caffé. Pare proprio che l’obiettivo dei Red Hex sia, infatti, quello di stuprare la tradizione garage e rock’n’roll (loro dicono Yardbirds, ma potete sprecarvi con le citazioni) penetrandola con fredde sferragliate noise rock da combattimento. E bisogna senz’altro convenire che il centro pieno è lì a pochi passi.
Shoulda Known parte in quarta, accogliendo l’ascoltatore con un garage rock’n’roll punk abrasivo e tagliente (Shoulda Known per l’appunto) costruito su un classicissimo riff fracassa-neuroni, una voce indemoniata e una sezione ritmica spaccasassi che si lancia a perdifiato lungo le pareti ruvide e scoscese di un rock elettrico e sguaiato. Gli fa da contraltare lo stomp noise rock blues di Down In The Dirt, pesante, arrogante e rumoroso: una roba che suona come un carretto di ferraglia arrugginita lanciata a tutta velocità contro un muro di mattoni.
C’è pure una bella bonus track, il rock’n’roll industriale e rumoroso di Ratboy, che completa in modo originale questo eccitante quadretto rumorista.
Registrazione e produzione costituiscono un plus, restituendoci una piacevole sensazione da live act consumato in un intimo e squallido garage alla periferia del rock. Grande esordio! Qui a In Your Eyes si attende una replica a breve termine. Grazie!

Tracklist
A. Shoulda Known
B1. Down In The Dirt
B2. Ratboy (bonus track)

Line-up
Sam Olsen – chitarra, voce
Isaiah Tankiewicz – batteria
Spencer Russo – basso

RED HEX – pagina Facebook

Negative Fun Records

Condividi:
Share
Leonardo Annulli
kaosleo@iyezine.com

Dietro kaosleo si nasconde (neanche tanto bene) Leonardo Annulli, un animale di razza umana uscito fuori dalle viscere stanche e alcooliche della provincia viterbese. Sono appassionato di musica fin dall'adolescenza (colpa - o merito - dei Nirvana) e collezionista compulsivo di materiale musicale (adoro toccare la musica, soprattutto in vinile - gli mp3 mi stancano!). Collaboro con In Your Eyes dal dicembre 2011 e curo Loud Notes, il mio blog personale. Vado pazzo per punk '77, garage rock/punk, alternative rock, grunge, psychedelic rock e hard rock. In generale, adoro le cose rumorose, la pulizia mi dà sui nervi.

No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.