Penelope Sulla Luna – Enjoy The Little Things Ep

Penelope Sulla Luna – Enjoy The Little Things Ep

A distanza di due anni dal primo album (My Little Empire, 2009), ritornano i Penelope Sulla Luna, di ferrarese origine. Un piccolo cambio di formazione (Thomas Pifferi alla batteria) e si parte con un nuovo ep, Enjoy The Little Things, anticipazione del secondo disco (previsto per la primavera).

Si inizia con Strange Storms And, canzone delicata che si appoggia all’elettronica, ricordando allo stesso tempo Mogwai e 65daysofstatic (versione decisamente più soft), seguita da Snowflakes Like Cannonballs che, invece, sfreccia gravida di suono per tutta la sua durata, riducendo all’osso il tempo per riprendere il fiato. I Read Lullabies, dalla melodia solare e distesa, non disdegna improvvise increspature, lasciando che a colpirci con forza sia poi la conclusiva To Kill You In Your Sleep, aggressiva tanto nel nome quanto nel suono, con la tastiera ad ipnotizzare e le chitarre, alle spalle, a ringhiare.

Enjoy The Little Things testimonia il buon stato di salute della band. C’è da dire che la registrazione “dal vivo” forse non è stata la scelta migliore e che i riferimenti ad altre band (Mogwai su tutti) sono fin troppo presenti, ma, nel complesso, queste quattro canzoni funzionano e convincono. Fiduciosi del loro potenziale, non possiamo che attendere il nuovo album.

Voto: 6,5

TRACKLIST:
01. Strange Storms And
02. Snowflakes Like Cannonballs
03. I Read Lullabies
04. To Kill You In Your Sleep

WE SINKWE SINK

Share:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn
Get The Latest Updates

Subscribe To Our Weekly Newsletter

No spam, notifications only about new products, updates.
No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

On Key

Related Posts

Madhouse – Secret antithesis

Terzo disco per i Madhouse capitanati dalla cantante cantante Federica Tringali e dal chitarrista Filippo Anfossi, il titolo è ” Secret antithesis” ed esce per Nadir Music. La proposta musicale dei Madhouse è un metal moderno e fresco, con rimandi gotici in alcuni passaggi.

Mudhoney, ad aprile il nuovo album. Condiviso il primo singolo

Dopo un silenzio discografico durato quattro anni (escludendo split singles e la ristampa espansa del 2021 per il trentennale di “Every good boy deserves fudge”, infatti, risale al 2019 l’ultima pubblicazione di materiale ufficiale, l’Ep “Morning in America”) tornano i Mudhoney

Still No One -This is fuel

Still No One -This is fuel: esordio discografico sulla lunga distanza per i trevigiani Still No One dal titolo “ This is fuel”, autoprodotto.

Casual Boots – Casual Boots

Casual Boots: a comporre questo ep fresco di uscita ci pensano quattro pezzi: l’agrodolce Flowers and Raindrops, la smithsiana Lost Things, la fiammata punk di Attitude (il mio brano preferito del lotto) e gli echi degli Housemartins  contenuti in Empty Room.