In A Nutshell – Quandary

In A Nutshell – Quandary

Un album che si lascia ascoltare più che volentieri e che lascia intravedere ampi margini di miglioramento

I francesi In A Nutshell, formazione composta da Yannick Dilly, Alexis Bouvier, Gaetan Herve, Camille Carte e con già alcuni album pubblicati alle spalle (anche se non sono riuscito a trovare info precise sulla loro discografia), ritornano con i dodici brani di Quandary, interessante mix di alternative rock, grunge e stoner.

L’iniziale Quandary, partendo da tempi lenti e pesanti, acquista sempre più velocità ed energia, aprendo all’arioso sfrecciare di Again & Again e all’animo più emotivo di The More I Learn.
Il ritmato accogliere di How & Why, invece, meno ispirato e convincente, introduce i cori e i ritornelli gridati di Can’t Wait, mentre la graffiante Go Ahead, intrecciando in ottima maniera chitarre, basso e batteria, trascina fino alle note della lenta emotività della viscerale Ask e al disimpegno adrenalinico della scoppiettante Out Of The Rules.
Le due anime di I Don’t Care (prima contenuta, poi esplosiva), infine, lasciano spazio alla fragorosa From Words, alle chitarre di Today e alla più profonda ed elaborata Afaune (unico brano cantato in francese).

Il nuovo disco degli In A Nutshell, ben suonato e costruito, si rivela decisamente interessante quando cerca di abbandonare gli stereotipi alternative rock/grunge, il classico formato canzone o il cantato in lingua inglese, mentre rimane nella media nelle parti restanti. Insomma, un album che si lascia ascoltare più che volentieri e che lascia intravedere ampi margini di miglioramento. Vedremo cosa combineranno al prossimo disco.

Tracklist:
01. Quandary
02. Again & Again
03. The More I Learn
04. How & Why
05. Can’t Wait
06. Go Ahead
07. Ask
08. Out Of The Rules
09. I Don’t Care
10. From Words
11. Today
12. Afaune

Line-up:
Yannick Dilly
Alexis Bouvier
Gaetan Herve
Camille Carte

INA A NUTSHELL – Facebook

Share:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn
Get The Latest Updates

Subscribe To Our Weekly Newsletter

No spam, notifications only about new products, updates.
No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

On Key

Related Posts

The Cogs – White Boy, White Girl

The Cogs – White Boy, White Girl: son dischi come questo che mi fanno ancora credere che qualcosa si può fare, che non tutto è finito: finché in giro ci saranno persone come i Cogs non ci si può sentire soli, isolati, incompresi; è davvero impossibile.

Intolerant - Zero Point - Extreme Chaos Records\Despise The Humans-2022

Intolerant – Zero Point

Intolerant Zero Point: Il risultato è un disco di una potenza e di una nera bellezza incredibile, una guerra combattuta schiacciando ossa e vite con macchine gigantesche guidate da negromanti che mangiano lsd e respirano fumi radioattivi.

“Non c’è ritorno” di Jim Shepard, edito da 66THAND2ND

Non c’è ritorno di Jim Shepard

Nell’introduzione a questi racconti, ha scritto: “Imparare a perdere una partita, dopotutto, non è un modo sbagliato per iniziare a imparare come perdere qualcosa di più grave. Non c’è ritorno di Jim Shepard

Brian Jonestown Massacre, nel 2023 il nuovo album: ecco i dettagli

Anton Newcombe ha annunciato di avere in programma un nuovo album per la sua creatura neopsichedelica Brian Jonestown Massacre. Il long playing si intitola “The future is your past” e vedrà la luce il 10 febbraio del prossimo anno su A Recordings, etichetta fondata dallo