Music For Sinners Netlabel

Music For Sinners Netlabel

In Your Eyes e’ lieta di presentarvi una nuova netlabel Music for Sinners nata da una costola importante di iyezine. Date un’occhiata e soprattutto scaricate 🙂

Music For Sinners Netlabel 1 - fanzine

Questa nostra netlabel, figlia illegittima dell’amore per la musica e della nostra amicizia, nasce per darci modo di proporre scelte musicali per noi interessanti, e per dare il nostro piccolo contributo alla causa della libera musica, ovvero della musica gratuita e senza scopo di lucro. MUSIC FOR SINNERS è composta da volontari, che ascolteranno con piacere tutto ciò che ci manderete. Non ci focalizziamo su di un solo genere, perché vorremmo abolirli, i generi, insieme alle barriere musicali e non. I tempi saranno un po’ lunghi, poiché non siamo professionisti, ma promettiamo una risposta a tutti. MUSIC FOR SINNERS è anche un progetto collaterale di IN YOUR EYES WEBZINE ( www.iyezine.com), dalla quale nasce e alla quale ci appoggeremo. Mandateci la vostra musica. Cospiriamo assieme.

Prima Uscita:

AA.VV : MUSIC FOR SINNERS

Music For Sinners Netlabel 2 - fanzine

Music For Sinners Netlabel 3 - fanzine

In our little we decided to do this work to remember the 21 young victmins of the 21/07/2010, during the “Love Parade” in Duisburg. 21 persons killed by the crowd, the disorganization, the foolishness of the police, the lust of making easy money,in this continous hypermarket called life. But above all we want to remark what the auxiliary bishop of Salisburg Andreas Laun said: “The Love Parade and the partecipation in it, regardless of its repugnant image, it’s a sort of rebellion against the Creation and the God’s order, they are a sin and an invitation of the sin (…) People refuse to admit the Love Parade might be linked with the sin and, consequently, also with God who judges and castises.” If herr Laun is right, in this case God is fascist, homophobic and pedophile, because these categories are rarely punished by his wrath. People like herr Laun were in South America to converte the natives, they were in concentration camps to consecrate the S.S. , they were in Triora to burn the witches, they were on the stage to shake hands with Pinochet. We dance over it. With hammering basses and keeping the memory alive of those 21 people who could be us, who are dancing.

http://musicforsinnersnetlabel.blogspot.com/2011/03/pec0001-aavv-music-for-sinners.html

Share:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn
Get The Latest Updates

Subscribe To Our Weekly Newsletter

No spam, notifications only about new products, updates.
No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

On Key

Related Posts

Still No One -This is fuel

Still No One -This is fuel: esordio discografico sulla lunga distanza per i trevigiani Still No One dal titolo “ This is fuel”, autoprodotto.

Casual Boots – Casual Boots

Casual Boots: a comporre questo ep fresco di uscita ci pensano quattro pezzi: l’agrodolce Flowers and Raindrops, la smithsiana Lost Things, la fiammata punk di Attitude (il mio brano preferito del lotto) e gli echi degli Housemartins  contenuti in Empty Room.

Memoriam – Rise to power

Atteso ritorno dei Memoriam, il gruppo death metal fondato dal cantante Karl Willetts ex dei Bolt Thrower  da Frank Healy bassista dei Benediction ed ex chitarrista dei Napalm Death, insomma la crema del death metal, coadiuvati molto bene da Scott Fairfax alle chitarre e Spike T. Smith alla batteria.

Cosa resta del duemilaventidue

  Un altro anno se n’è andato, portandosi dietro le scorie di dodici mesi costantemente vissuti al di sotto delle nostre possibilità, castrati da un contesto sociale che non riusciamo a modificare in alcun modo. I sogni anche per questa volta sono rimasti tali, immutati