Light Lead – Randomness Ep

Light Lead – Randomness Ep

Michal Israeli, esordiente cantante israeliana, debutta, in compagnia di Davide Panada e Beppe Mondini, con i cinque brani di Randomness Ep.

Il disco, promosso da Volume Up!, si muove su delicate melodie in equilibrio fra pop, rock e indie rock.
Il respiro morbido e cadenzato di We Won’t Get Lost, accompagnato da un cantato delicato e sempre composto, introduce il pacifico ondeggiare della tenue Disconnect (percussioni e chitarre in primo piano) e al lieve crescere della sinuosa, calda e sensuale Sun Goes Down.
You Never Know, invece, dal suono più etereo e sognante, galleggia pacifica fino alle note della conclusiva e leggermente più scura e cupa One Direction.
I cinque brani presentati, facendo di voce e chitarra gli strumenti principali, convincono senza particolari intoppi, ma lasciano qualche dubbio su quello che potrebbe essere il primo disco lungo. Il suono proposto, infatti, piacevole ma allo stesso tempo molto omogeneo, lineare e privo di dinamiche, funziona su minutaggi brevi, ma sicuramente porterebbe facilmente a noia se trasposto su tempi più ampi. Insomma, una partenza che convince ma che, allo stesso tempo, getta qualche ombra sul futuro.

TRACKLIST
01. We Won’t Get Lost
02. Disconnect
03. Sun Goes Down
04. You Never Know
05. One Direction

LINE-UP
Michal Israeli
Davide Panada
Beppe Mondini

LIGHT LEAD – Facebook

Share:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn
Get The Latest Updates

Subscribe To Our Weekly Newsletter

No spam, notifications only about new products, updates.
No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

On Key

Related Posts

Märvel – Double Decade

Grandissimo ritorno degli svedesi Märvel uno di gruppi di hard rock scandinavi più longevi ed apprezzati, e il perché del loro successo è racchiuso in questa doppia raccolta celebrativa.

Tigre - Contro Tigre

Tigre – Contro Tigre

Ad aggiungersi alla prestigiosa lista dei portabandiera di un qualcosa che è molto di più di un genere musicale ci pensano i Tigre che, con i quattro pezzi di questo mini, segnano il loro primo rumoroso vagito.

Eyeless In Gaza – Photographs as memories

Ristampa della meritoria Spittle Records del primo disco del 1981 degli inglesi Eyeless in Gaza, nome tratto da una novella di Aldous Huxley, uno dei gruppi culto degli anni ottanta e non solo. Questa ristampa rende giustizia ad un disco troppo spesso sottovalutato e relegato negli episodi minori del grande gruppo britannico.