iye-logo-light-1-250x250
Webzine dal 1999
Cerca
Close this search box.

Recensione : La zona di interesse di Jonathan Glazer

Esplora la zona di interesse con Jonathan Glazer: un viaggio unico nel mondo dell'arte e della creatività. Scopri di più qui!

La zona di interesse

La zona di interesse di Jonathan Glazer

Titolo: La zona di interesse

Titolo originale: The zone of interest

Regia: Jonathan Glazer

Produzione: Regno Unito, Polonia

Anno: 2023

Siamo nei primi anni Quaranta, in piena Seconda guerra mondiale. Rudolf Höss, comandante del campo di concentramento di Auschwitz, sua moglie Hedwig e i loro cinque figli, trascorrono le giornate in una bella casa con piscina e giardino, adiacente alla recinzione del lager, all’interno della cosiddetta “area di interesse” (interessengebiet) – un territorio vasto circa quaranta chilometri quadrati amministrato e controllato dalle SS – senza dare alcun peso a quello che sta avvenendo al di là delle mura.

Il film è l’adattamento cinematografico dell’omonimo romanzo di Martin Amis (Einaudi, 2015)

Un film su:

  • l’orrore dell’Olocausto;
  • l’assenza di scrupoli di coscienza;
  • l’efficienza dei carnefici nei lager;
  • il privilegio;
  • la responsabilità;
  • l’impatto del male in tutti noi;
  • il non vedersi per quello che si è. 

Da vedere perché il regista racconta l’Olocausto senza mostrare neanche un’immagine del campo di concentramento, affidando la descrizione di quell’orrore a un rumore incessante come il continuo abbaiare dei cani, un sommesso clangore metallico, qualche urlo e degli spari, e all’immagine della fornace del campo che erutta fumo e pezzi di cenere a getto continuo.

Il film, raccontando la storia non dal punto di vista delle vittime ma da quello dei carnefici, ci presenta la loro quotidianità offrendo una diversa e interessante prospettiva sulla psicologia di coloro che portarono avanti il genocidio come si trattasse di una qualsiasi mansione lavorativa cui adempiere presto e bene ma su questo – sulla banalità del male, intendo – è già stato detto molto. 

Dedicato a chi ha il coraggio di sapere. 

 

La zona di interesse di Jonathan Glazer

Get The Latest Updates

Subscribe To Our Weekly Newsletter

No spam, notifications only about new products, updates.
No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE

Memory di Michel Franco

Scopri il toccante film Memory di Michel Franco che esplora l’amore e la malattia mentale. Una storia unica che non puoi perdere!

Perfect days di Wim Wenders

Perfect days di Wim Wenders

Perfect days di Wim Wenders; da vedere perché Wim Wenders riesce a girare un film che, nonostante la lentezza e la reiterazione delle immagini e del racconto, non smette mai di incantare.

Tritolo in pillole di Marco Sommariva

s’intitola Tritolo in pillole ed è una raccolta di centosessanta brevi e brevissimi scritti: c’è chi li ritiene delle massime, chi degli aforismi, chi li vede come “parenti” lontani degli haiku. Ma potrebbe anche non essere nulla di tutto questo.