Kayleth – Space Muffin

Kayleth – Space Muffin

Dall'inizio alla fine per poi ricominciare “ Space Muffin “ non vi lascia tregua, come una tarantola viola proveniente da chissà quale pianeta.

Stoner spaziale e caleidoscopico, con elementi psicotropi presi da Kyuss, Orange Goblin ma soprattutto dal pianeta Monster Magnet, quelli delle origini.

Space Muffin è un disco lussurioso fin dall’inizio, con un grande impianto di chitarre e ritmica, e velocità adatte ad un decollo.
Questi veronesi non fanno nulla di nuovo, ma ciò che suonano è molto al di sopra della media, tanto da essere tra i migliori gruppi stoner in Italia attualmente.
Nel disco si possono trovare molte cose, dalla velocità a pezzi di maggior ampio respiro, ma in tutti gli ambiti i Kayleth sanno sempre cosa fare, e ciò rende molto alta la qualità: non si fermano ai soliti stereotipi, ma vanno avanti, portando a bruciarsi assieme generi diversi, come novelli Hawkwind.
Ecco, il primo gruppo di Lemmy è quello che più mi riporta alla mente questo disco, non tanto per le canzoni, ma per quella psichedelia vitaminizzata di fondo, che a volte esplode a volte scorre sotto la superficie.
Dall’inizio alla fine per poi ricominciare Space Muffin non vi lascia tregua, come una tarantola viola proveniente da chissà quale pianeta.
I Kayleth hanno una discreta reputazione all’estero, che sarà sicuramente in ascesa dopo questo gran disco, arrivato a compimento di un cammino iniziato nel 2005 in quel di Verona.
Rispetto a “Survivor” il loro suono è più onirico, più space rock, anche grazie all’ingresso dei sintetizzatori di Michele Montanari.
Un grande viaggio, soddisfazioni neuronali dall’inizio alla fine.

Tracklist:
1.Mountains
2.Secret Place
3.Spacewalk
4.Bare Knuckle
5.Born To Suffer
6.Lies Of Mind
7.Try To Save The Appearances
8.NGC 2244

Line-up:
Massimo Dalla Valle – Chitarra
Alessandro Zanetti – Basso
Daniele Pedrollo – Batteria
Enrico Gastaldo – Voce
Michele Montanari – Synth, Campionatori

KAYLETH – Facebook

Share:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn
Get The Latest Updates

Subscribe To Our Weekly Newsletter

No spam, notifications only about new products, updates.
No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

On Key

Related Posts

Incontro d'amore in un paese in guerra di Luis Sepùlveda

Incontro d’amore in un paese in guerra di Luis Sepùlveda

Nei ventiquattro racconti contenuti in questo libro, tra le tante cose, ci verrà raccontata la notte di terrore di un ricercato politico che attende l’arrivo di uno “squadrone della morte”; Incontro d’amore in un paese in guerra di Luis Sepùlveda.

Violino Banfi – Violino Banfi

Ho conosciuto Violino Banfi su Facebook, per caso. Sempre per caso ho beccato proprio il momento esatto in cui stava per fare uscire il suo debutto su CD, questo. Per puro caso l’ho contattato per chiedergli una copia del CD e se voleva una recensione; il caso ha voluto che accettasse.

Helvete’s Kitchen File

Helvete’s Kitchen: etichetta indipendente che si è presa la briga di patrocinare e garantire per questi due favolosi dischi, ma anche per spiegare cosa sia davvero suonare, pensare e vivere a bassa risoluzione.