Invasione Monobanda Vol. 6

Invasione Monobanda Vol. 6

Dead Music Roma & In Your Eyes Zine sono lieti di annunciare il nuovo episodio di “Invasione Monobanda vol 6” ; il podcast di Uomini Orchestra ideato e curato da Freddie Koratella

“Quando si è soli sopra un palco, con il pubblico sotto che ti osserva, bisogna averci gli attributi giusti per scatenare l’inferno. Bisogna infischiarsene di tutto e di tutti.  Perché quando sei solo e non hai nessun appiglio a cui aggrapparti; puoi solo andare avanti. Poche scuse, tanto sudore”

In questo episodio troverete:

1)Bloody Mary Una Chica Band – Break the Spell (Brasile)

2)Branquias Johnson – Penumbra (Spagna)

3) Bam Box – Double Middle Finger (Italia)

4) Sid the Dig Digger – What I’m (Italia)

5) La Bruta One Woman Band – Divine (Italia)

6) Jacob T. Skeen – I Wont Roll on My Grave (Usa)

7) Mr Deadly One Bad Man – Your Breakfast (Italia)

8) El Monstruo Azul – Wacho (Uruguay)

9) Jeff Coal – Burrito Killer (Italia)

10) My Body Horse – Jumper on the Line (Francia)

11) Krank Williams – Rebel  Inside (UK)

12) Mirko Big Bon – Cottonfield (Italia)

13) Gipsy Rufina – E45 (Italia)

Altri Podcast onemanband:

Volume 2
Volume 3

Invasione Monobanda Vol. 6 1 - fanzine

Share:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn
Get The Latest Updates

Subscribe To Our Weekly Newsletter

No spam, notifications only about new products, updates.
No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

On Key

Related Posts

Still No One -This is fuel

Still No One -This is fuel: esordio discografico sulla lunga distanza per i trevigiani Still No One dal titolo “ This is fuel”, autoprodotto.

Casual Boots – Casual Boots

Casual Boots: a comporre questo ep fresco di uscita ci pensano quattro pezzi: l’agrodolce Flowers and Raindrops, la smithsiana Lost Things, la fiammata punk di Attitude (il mio brano preferito del lotto) e gli echi degli Housemartins  contenuti in Empty Room.

Memoriam – Rise to power

Atteso ritorno dei Memoriam, il gruppo death metal fondato dal cantante Karl Willetts ex dei Bolt Thrower  da Frank Healy bassista dei Benediction ed ex chitarrista dei Napalm Death, insomma la crema del death metal, coadiuvati molto bene da Scott Fairfax alle chitarre e Spike T. Smith alla batteria.

Cosa resta del duemilaventidue

  Un altro anno se n’è andato, portandosi dietro le scorie di dodici mesi costantemente vissuti al di sotto delle nostre possibilità, castrati da un contesto sociale che non riusciamo a modificare in alcun modo. I sogni anche per questa volta sono rimasti tali, immutati