iye-logo-light-1-250x250
Webzine dal 1999
Cerca
Close this search box.

Recensione : Iato – Dialektik

Ottimo secondo lavoro per gli Iato: "Dialektik" sorprende per il sound maturo,sempre a cavallo tra death metal e hardcore.

Iato – Dialektik

Dalla Sardegna (Cagliari) proviene questo ottimo combo dedito ad un death metal irrobustito da sferragliante hardcore.

Gli Iato nascono nel 2011 dalle ceneri degli Ejaculazione, hanno all’attivo un altro Ep intitolato “Marchio Di Fabbrica” e in questi anni sono stati protagonisti di un’intensa attività live; inoltre, prima di dare alle stampe l’ottimo Dialektik, si segnala l’entrata in formazione del bassista Andrea Manis, ad affiancare Lorenzo Balia (batteria), Francesco Nano (voce e chitarra) e Federico Pisano (chitarra).
Il nuovo Ep conta di sei brani, perennemente in bilico tra il death metal e l’hardcore degli esordi, impreziosito da un ottimo lavoro di produzione che fa esplodere il wall of sound messo in piedi con maestria dai ragazzi sardi.
Sempre altissima la tensione: la band, a partire dalla title-track, dimostra buona padronanza degli strumenti ed un songwriting ispirato, i brani, dai ritmi sostenuti, crescono con gli ascolti squarciati da solos metallici di buona fattura.
L’altalena tra soluzioni death metal e hardcore rimane il trademark di un lavoro che convince per maturità compositiva e approccio.
Gli Iato non sono una band facile, la loro musica evita melodie ruffiane e soluzioni alla moda, il loro approccio al metal estremo è ricercato e adulto, fornendo l’impressione d’avere a che fare con musicisti in continua evoluzione, confermata dai due bellissimi brani posti in chiusura, Spirito Di Adattamento e Rinascita O Morte.
Ventidue minuti per altri lavori possono essere considerati pochi, non per Dialektik che, anche con un minutaggio così ridotto, convince e ci mostra una band notevole, pronta per un full-length che, a questo punto, diventa inevitabilmente il prossimo passo alla quale la attendiamo.

Tracklist:
1.Intro
2.Dialektik
3.Padronanza
4.Autodominio
5.Spirito Di Adattamento
6.Rinascita O Morte

Line-up:
Andrea Manis – Bass
Lorenzo Balia – Drums
Francesco Nano – Guitars, Vocals
Federico Pisano – Guitars, Vocals (backing)

IATO – Facebook

Share:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn
Get The Latest Updates

Subscribe To Our Weekly Newsletter

No spam, notifications only about new products, updates.
No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE

Kensington – Control

La band capitanata da Casper Starreveld ha creato un album che ha il destino già scritto prima di arrivare all’orecchio dei fans, una raccolta di canzoni pregna di atmosfere melanconicamente melodiche, con più di un riferimento al rock alternativo degli ultimi vent’anni, molto britannico concettualmente, ma assolutamente già sentito sui canali e radio specializzate in musica e cultura indie.

The Pier – The Pier

Per gli amanti del genere un album da ascoltare a più riprese, ed una band da seguire visto l’enorme potenziale artistico.

Somnium Nox – Apocrypha

Con coraggio e personalità i due musicisti australiani incorporano in un’unica opera quella che è stata l’evoluzione del genere dagli ormai lontani primi anni novanta