Graveddiger V – All Black Hair / Spooky

In occasione del trentennale dell’uscita di quel autentico capolavoro che fu “All Black and Hairy”, album di debutto dei Gravedigger V, Area Pirata licenzia questo 7″ contenente la cover del brano di Screaming Lord Sutch che darà il titolo all’intero ellepì e una versione grezza ed embrionale di un pezzo storico quale “Spooky”.

Graveddiger V - All Black Hair / Spooky 1 - fanzine

Quali sono stati i migliori 10 gruppi di quel periodo magico che, alla metà degli anni ’80, segnò la rinascita di quel suono immortale che noi chiamiamo garage-punk?

Secondo il mio modesto parere eccoli qui: Chesterfield Kings, Creeps, Fuzztones, Gravedigger V, Miracle Workers, Morlocks, Prisoners, Sick Rose, Tell-Tale Hearts e Unclaimed, per i più distratti citati in rigoroso ordine alfabetico.
Due fra questi avevano alla guida un personaggio che si circonderà, quasi da subito, di un’autentica aura mitica: Leighton Koizumi, se non sapete quali vuol dire che non sapete neppure di cosa sto parlando e vi esento dunque dalla continuazione di queste mie stucchevoli righe.
In occasione del trentennale dell’uscita di quell’autentico capolavoro che fu “All Black and Hairy”, album di debutto dei Gravedigger V, i tipi di Area Pirata licenziano questo 7″ contenente, sul lato a, la cover del brano di Screaming Lord Sutch che darà il titolo all’intero ellepì e, sul lato b, una versione grezza ed embrionale di un pezzo storico quale Spooky.
Sul retro copertina troverete le note, scritte dallo stesso Koizumi, nelle quali si narra di come una persona dalla lungimiranza assai spiccata quale fu Greg Shaw decise di investire su di un gruppo di teenagers scapestrati provenienti da San Diego e su come questo investimento abbia portato a risultati indubbiamente confortanti.
Questo 7″ esce in edizione limitata e in vinile nero o colorato: quello colorato costa un misero eurino in più ma il mio pensiero è che, in un mondo grigio come quello attuale, si possa rinunciare ad un caffé optando per la seconda versione.
Comprando questo oggetto dalle piccole dimensioni ma di valore storico incommensurabile farete un grosso favore a voi stessi e capirete in pochi minuti quale fosse lo spirito che albergava nelle menti insane di questi teenagers cresciuti a pane (poco),droghe (parecchie) e rock’n’roll (tantissimo)!

GRAVEDIGGER V – Facebook

Avatar

Autore: Il Santo

Il Santo alias Luca ovvero il secondo (o il primo,fate voi) urlatore alla sbarra,a proposito tutti sul podcast ad ascoltarci.Il sopranome l'ho adottato non per motivi religiosi, ma ispirandomi al miticopersonaggio interpretato da Roger Moore nello splendido telefilm Simon Templar.MI piace ascoltare musica,leggere,il gioco del calcio,pensare con la mia testa.Mi piace il sublime e il terribile, il rock'n'roll piu' semplice ma anche un sacco di altre cose. Mi piacciono le persone che non si fanno di inutili menate per questo mi piacciono Simone e Loriana e per questo scrivo e sostengo In your eyes.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.