Gilla Band – Most Normal

Gilla Band_Most Normal_cover

Gilla Band – Most Normal

La cosa che più colpisce all’ascolto di Most Normal è la visione musicale, gigantesca, che proietta di diritto la Gilla Band (ex Girl Band) nel gotha dei rumoristi. Una visione che si esprime attraverso clangori post-industriali e stridori, improvvise folate di rumore, ferocia hardcore e ganci ben assestati di ritmi ballabili e melodie (la genealogia è no wave), testi apparentemente senza senso e una voce sempre in bilico tra flussi di spoken word e repentini scatti d’ira; questa commistione, questo incredibile paesaggio rumorista magistralmente registrato e messo su nastro, è geniale e non ha pari. Come non ha pari la somma di mazzate che prendi dall’inizio alla fine dei trentasei minuti e trentasei secondi, mentre inciampi su ritmi folli, preso di lato dagli assalti del rumore bianco che colpisce e se ne va, colpisce e se ne va, lasciandoti stordito e un po’ scioccato. «Cosa diavolo è questa roba?», ti chiedi, e la sensazione che si va formando pian piano, dopo aver ripetuto più e più volte l’esperienza, è quella di aver ascoltato un gran disco pop: guasto, ebbro, assordante quanto volete, ma pur sempre pop e della specie migliore. Un disco con il quale si dovranno confrontare in tanti, tra band affini e fan sanguisughe assetate di rumore. Spiace solo che non potranno ascoltarlo quei maschietti che hanno indurito il membro e giurato di boicottare la band quando questa, dopo aver incamerato critiche a destra e manca, ha deciso di cambiare ragione sociale mettendo fine a un’inappropriata auto-attribuzione di genere. Ma come si dice: «non ti curar di loro, ché il disco spacca».  

Gilla Band – Most Normal [Rough Trade]

1. The Gum
2. Eight Fivers
3. Backwash
4. Gushie
5. Bin Liner Fashion
6. Capgras
7. The Weirds
8. I Was Away
9. Almost Soon
10. Red Polo Neck
11. Pratfall
12. Post Ryan

Share:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn
Get The Latest Updates

Subscribe To Our Weekly Newsletter

No spam, notifications only about new products, updates.
No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

On Key

Related Posts

Memoriam – Rise to power

Atteso ritorno dei Memoriam, il gruppo death metal fondato dal cantante Karl Willetts ex dei Bolt Thrower  da Frank Healy bassista dei Benediction ed ex chitarrista dei Napalm Death, insomma la crema del death metal, coadiuvati molto bene da Scott Fairfax alle chitarre e Spike T. Smith alla batteria.

Cosa resta del duemilaventidue

  Un altro anno se n’è andato, portandosi dietro le scorie di dodici mesi costantemente vissuti al di sotto delle nostre possibilità, castrati da un contesto sociale che non riusciamo a modificare in alcun modo. I sogni anche per questa volta sono rimasti tali, immutati

Tropical Fuck Storm - Submersive Behaviour_cover

Tropical Fuck Storm – Submersive Behaviour

È qui e richiede attenzione, perché i Tropical Fuck Storm hanno dimostrato più volte di saper far bene, di saper maneggiare il rock (alternativo, indie, noise, quello che volete) meglio di tanti altri – ma direi di quasi tutti.

Luca Ottonelli

Luca Ottonelli. E’ nato a Genova nel 1969 e ho completato i primi studi artistici avendo come maestro di Figura G. Fasce.