Gaben – Cane

Gaben - Cane: ( BENKA RECORDS 2010) : certo che dallo skateare a passare a fare dischi come questo deve proprio piacerti la musica. Mu...

Gaben – Cane

( BENKA RECORDS 2010) : certo che dallo skateare a passare a fare dischi come questo deve proprio piacerti la musica. Musica vissuta, mangiata, sputata, realtà vista con il filtro della completa passione verso i suoni. Gaben, è stato complice del cantante dei Giuliodorme Giulio Coda, che ora lo fa uscire per la sua Benka Records, lo stesso che ha lanciato Violante Placido nel mondo della musica.

Perfettamente integrato nell’alternativo italiano, la proposta di Gaben è un caleidoscopio di suoni, di maniere, di sensazioni, che in certe parti convince in altre meno, ma rimane sempre un prodotto valido. Potete trovare testi ipnotici ed iperrealisti, come sogni ad occhi aperti, su tutto aleggia l’immanente noia della provincia. Alla lunga stanca un po’, poiché a cose originali, alterna momenti troppo simili tra loro. Sicuramente c’è chi fa meglio queste cose, ma altrettanto sicuramente c’è chi lo fa peggio. Intermedio, tendente verso l’alto.

Gaben - Cane - In Your Eyes Ezine

Share:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn
Get The Latest Updates

Subscribe To Our Weekly Newsletter

No spam, notifications only about new products, updates.
No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

On Key

Related Posts

“Riflessioni sulla pena di morte” di Albert Camus, edito da SE

Riflessioni sulla pena di morte di Albert Camus

“Réflexions sur la guillotine” è un saggio del ’57 di Camus che appare prima sulla “Nouvelle Revue Francaise” e poi nel libro “Réflexions sur la peine capitale”

Alexander Gonzalez Delgado

Gonzalez Delgado (o più semplicemente Sasha), nonostante l’avversione di Zuckerberg per il corpo nudo e i capezzoli femminili in primis.

The Rellies - Monkey / Helicopter 7"

The Rellies – Monkey / Helicopter 7″

The Rellies : adoro questo gruppo di fanciulli, suonano semplice e sghembo come piace a me e, a quanto pare, non sono l’unico giacché questo singolo viene licenziato da un’etichetta stravirtuosa come la Damaged Gods.