iye-logo-light-1-250x250
Webzine dal 1999
Cerca
Close this search box.

Festival Di Invasione Monobanda – 7 Marzo 2014

Al 30 Formiche, a Via del Mandrione 3 (Pigneto), venerdi 7 marzo si avvicenderanno sul palco 6 mostruosi monobanda in una notte sola per la prima edizione di questo festival:

Festival Di Invasione Monobanda – 7 Marzo 2014

30 Formiche e Dead Music sono lieti di annunciare la prima edizione del “Festival di Invasione Monobanda”

Invasione Monobanda è lo sforzo personale della Dead Music di dare voce a qualsiasi One Man Band che abbia qualcosa da strillare nel microfono mentre simultaneamente suona più strumenti convinti che anche un uomo solo possa fare tanto rumore.

Al 30 Formiche, a Via del Mandrione 3 (Pigneto), venerdi 7 marzo si avvicenderanno sul palco 6 mostruosi monobanda in una notte sola per la prima edizione di questo festival:

Mumblin’ Caveman (Francia)
Tumba Swing (Spagna)
PatPend (Italia)
Spookyman (Italia)
Giancane (Italia)
Steddie& the Buried Marilyns (Italia)

Ingresso con Tessera Arci + Sottoscrizione
Per Info:
Invasione Monobanda

Dead Music

Trenta Formiche
Via del Mandrione 3 (Pigneto)

Media Partners:
Komakino zine
In Your Eyes zine
Radio Boh

Inoltre nella prima sala del 30 Formiche abbiamo allestito uno spazio dedicato ad etichette e marchi della scena indipendente romana per dare risalto a tutte quelle realtà che cercano di resistere all’omologazione culturale.
Hanno aderito a questa iniziativa:
HELL NATION store
Hocus Pocus Record Store
Rave Up Records
Ainai Spirit (Vintage Inspired T-Shirts)
Viola Editrice (passione per la scrittura)
Shamapalove Clothing

Share:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn
Get The Latest Updates

Subscribe To Our Weekly Newsletter

No spam, notifications only about new products, updates.
No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

On Key

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE

Abyssal – Glacial

Con Glacial gli Abyssal alzano ulteriormente l’asticella qualitativa perché in questa traccia unica di oltre quaranta minuti dal doloroso incedere si compie l’ideale connubio tra la scarnificazione del sound e il più canonico e pesante susseguirsi dei riff.

Sumac – The healer

Sumac: una delle più particolari e meravigliose esperienze sonore che possiate compiere in questi tempi aridi.