Dreg Machine – Uh!

Da appassionato di musica garage quale ritengo di essere posseggo,e ascolto con notevole piacere,sia pur saltuariamente,i due album di quell'ottima band che furono i B-Back.

Dreg Machine – Uh!

Avere quindi l’occasione di udire questo Uh! dei Dreg Machine,che dei B-Back sono i 3/4,è stata per me una notevole e piacevole sorpresa.
L’album comincia in maniera assai promettente con il garage venato di psych-sound del quale è intrisa War,si prosegue con il sixties-punk veloce e ritmato di No No No a cui fa seguito l’ottima Do It Again sorretta dall’ammaliante voce della bassista Zara Thustra.
Merita più d’una lode anche la deliziosamente pop One Way Ticket To Her che mi ha ricordato i Barracudas di “Endeavour To Persevere”.
Ma il meglio sta in coda con due brani pregni di spirito teen-punk quali l’esplosiva Lie To Me,in assoluto la mia preferita del lotto,e l’altrettanto elettrizzante Pizza Boy.
Ma il paragone con la band che li ha preceduti è a questo punto inevitabile e dico,in tutta sincerità,che non riscontro in questi sia pur notevoli Dreg Machine l’immediatezza che fu dei B-Back e che ha fatto di pezzi come “When I Love You” e “Enjoy Yourself” dei “sempre presenti” nelle mie selezioni di disastrato dj di provincia.
Forse con il tempo questo Uh! farà breccia,più di quanto non abbia già fatto,nel mio cuoricino di garage-maniac, perché, è cosa risaputa,quando si vuole recensire un album nuovo ci si basa su pochi ascolti, nel mio caso comunque mai meno di 3 completi.
Resta comunque la mia sconfinata stima nei confronti di chi suona la musica più inebriante che mente umana abbia concepito ed il mio accalorato invito a sostenere tangibilmente le bands e le etichette che permettono ad una scena da sempre rinomata come quella italiana di continuare ad esistere sfornando prodotti sempre di alto livello.
E poi voi non lo comprereste al volo un disco ad un gruppo dall’abbigliamento così sobrio?!?

Info e contatti :
www.areapirata.com
www.dregmachine.it

Tracklist:
1. War
2. Gnome
3. Dreg Machine
4. No No No
5. Do It Again
6. Nobody Loose
7. One Way Ticket To Her
8. Mr Rolling Stone
9. Uh!
10. My Friend Jack
11. Lie To Me
12. Pizza Boy
13. Death In A Sunny Place

Line-up:
Ben Fox – Drum “Machine”,
Hollerin’Killer Dupree (a.k.a. Frank Croco) – Fuzz Guitar & Voice,
John Amato – Guitar & Voice,
Zara Thustra – Bass & Voice.

DREG MACHINE – pagina Facebook

Share:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn
Get The Latest Updates

Subscribe To Our Weekly Newsletter

No spam, notifications only about new products, updates.
No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

On Key

Related Posts

THEE HEADCOATS – IRREGULARIS (THE GREAT HIATUS)

Neanche il tempo di recensire l’album-raccolta “Failure not success” (pubblicato col moniker Wild Billy Childish & CTMF) che arriva subito un altro Lp, nel 2023, firmato dallo stacanovista inglese Billy Childish, poliedrico menestrello di culto, che per questa release ha riesumato gli Headcoats, che tornano

I miserabili di Ladj Ly

I miserabili di Ladj Ly

Dedicato a chi è d’accordo con la frase di Hugo che chiude la pellicola: “Amici miei, tenete a mente questo: non ci sono né cattive erbe né uomini cattivi. Ci sono solo cattivi coltivatori”.

Death Mantra For Lazarus – DMFL

Sussurri musicali dettati da una grande tecnica musicale accompagnata da una capacità compositiva superiore, per un lavoro tutto da ascoltare, scoprire ed amare, per chi ama immergersi nella dolce tempesta dei Death Mantra For Lazarus.

AA VV – BOMB YOUR BRAIN Vol. 2

Secondo capitolo per la compilation “Bomb Your Brain“, ancora una volta concepita e pubblicata, sempre in cinquecento copie, dalla piccola e coraggiosa etichetta indipendente francese Pigmé Records. Stessa formula del primo volume, una succosa e urticante raccolta (a questo giro con la didascalia che recita: