Cuello – Mi Brazo Que Te Sobre

Cuello – Mi Brazo Que Te Sobre

In mezzo a tutto ciò riesce a concepire un disco fantastico come Mi Brazo Que Te Sobre , mirabile opera di rock con grinta chitarristica e grandi melodie. Qui c’è il rock sconfinato e libero, fatto con un’attitudine stradaiola e un suono potente ed avvolgente. Alla batteria troviamo Oscar Mezquita, già con Derrota e Zanussi, alla chitarra Ubaldo Fambuena dei Los Tracahombres, e al basso Nicky Perry, membro dei Tucàn, Obleans e altri. Difficile descrivere l’entusiasmo che provoca questo disco, la freschezza e la voglia di gridare sotto la pioggia battente, esausti e fradici. Il bassista dei Betunizer Pablo Peirò ha catturato benissimo questa grande energia nei suoi studi Soutness, e il risultato è un capolavoro del rock. Non scervellatevi a cercare l’ultimo prodotto hipster, o a continuare ad idolatrare qualche stronzo di mezz’età che scimmiotta la sua gioventù. Ascoltate questo raggio di sole, godete di questo calcio in culo primaverile.

Tracklist:
1.Trazo Fino
2.Estudiándote
3.Te Veo Sin Valorarte
4.Tu Bilis Confiesa
5.Mosquetero Débil Cisne
6.Visado de Reina
7.En Intriga Te Gano
8.La Ecografía de Tu Morbo
9.La Terraza del Amor
10.Fácil Pensé
11.La Verdad

CUELLO – pagina facebook

Share:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn
Get The Latest Updates

Subscribe To Our Weekly Newsletter

No spam, notifications only about new products, updates.
No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

On Key

Related Posts

Still No One -This is fuel

Still No One -This is fuel: esordio discografico sulla lunga distanza per i trevigiani Still No One dal titolo “ This is fuel”, autoprodotto.

Casual Boots – Casual Boots

Casual Boots: a comporre questo ep fresco di uscita ci pensano quattro pezzi: l’agrodolce Flowers and Raindrops, la smithsiana Lost Things, la fiammata punk di Attitude (il mio brano preferito del lotto) e gli echi degli Housemartins  contenuti in Empty Room.

Memoriam – Rise to power

Atteso ritorno dei Memoriam, il gruppo death metal fondato dal cantante Karl Willetts ex dei Bolt Thrower  da Frank Healy bassista dei Benediction ed ex chitarrista dei Napalm Death, insomma la crema del death metal, coadiuvati molto bene da Scott Fairfax alle chitarre e Spike T. Smith alla batteria.

Cosa resta del duemilaventidue

  Un altro anno se n’è andato, portandosi dietro le scorie di dodici mesi costantemente vissuti al di sotto delle nostre possibilità, castrati da un contesto sociale che non riusciamo a modificare in alcun modo. I sogni anche per questa volta sono rimasti tali, immutati