Collection Of Colonies Of Bees-giving

Collection Of Colonies Of Bees-giving 2 - fanzine

Collection Of Colonies Of Bees-giving

Era chiaro che questo secondo album dei Collection of Colonies of Bees un minimo di seguito in più avrebbe dovuto riceverlo. Ed il motivo è solo uno: la band in questione è la seconda metà del progetto sperimentale di Justin “Bon Iver” Vernon; quel Volcano Choir che, con “Unmap”, debuttò nel 2009.

E così il loro sophomore, battezzato semplicemente “Giving”, non ha bisogno di nessuna voce a far da compagna: qui, ciò che conta, è il suono. Quel suono che, sempre incisivo e diretto, forgia una materia definibile post-rock in un po’ tutti i sensi, anche se sembra spesso di trovarsi di fronte a delle aspre ma emotive jam, a loro maniera abili a creare un mood non facilmente decifrabile. Infatti, si passa da momenti chiusi e claustrofobici (in cui è facile intuire l’ambizione quasi-math e l’amore per i loop dei Battles) ad altri aperti ed ariosi ( non può mai mancare, in questo genere di cose, l’esemplare lezione degli Explosions in the Sky e dei Mogwai). Certo, è anche indubbio che ci troviamo di fronte a degli abili sperimentatori, si veda appunto come hanno sonorizzato l’ambiguo ed informale “Unmap”.
Tutti e quattro i brani, nonostante una certa lunghezza, hanno l’ingegnosità di restare al massimo dei giri per tutta la loro durata, il che, in questo caso, è sinonimo d’efficacia. Emblematico (anche se già visto e rivisto) il modo in cui essi paiono degli intelligenti dialoghi tra strumenti, in cui di tanto in tanto fa capolino un guizzo d’elettronica fuori dal tempo.
Per carità, “Giving” non è nulla di nuovo, ma piacerà agli amanti del post-rock più fuori corso. Che in realtà è proprio ciò che ci vuole per rimodellare e rivitalizzare il post-rock alla portata di tutti; quello che, passando dagli ultimi Explosions in the Sky agli ultimi Mogwai, sta ricevendo critiche di ripetitività da un po’ tutte le parti.

Collection Of Colonies Of Bees-giving 4 - fanzine

No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.