Cavalcando il sole 30: Umanità (Alessandro Verri)

Cavalcando il sole 30:   Umanità (Alessandro Verri) 1 - fanzine

Cavalcando il sole 30: Umanità (Alessandro Verri)

Claudio Spinosa legge Alessandro Verri

Nella notte dura ( ancora
mia frigida amante)
fluorescenti ragnatele – tessute
di silenzi che saranno i miei-
sono frasi
di occhiaie violentate

-mi piace
specchiarmi nel tuo alito nero
-mi piace
parlare con la tua ora livida
( mia notte)

di nuovo
mi sento nuda stilla di pianto
abbandonata
sul sasso – aih! sul sasso
ecco: ora il bruco del tempo
rode
le foglie d’acanto regalatami
– alle sette.

> Ascolta le altre puntate

No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.